martedì - 21 maggio 2019

 

Archivio

nuova frontiera dopo, pip, mafia rurale e regionali

Crocetta all’attacco degli evasori
“Sottratto un miliardo alla Sicilia”

E’ di circa un miliardo la stima dell’evasione fiscale in Sicilia da parte di “personaggi ricchissimi” calcolata da uno studio realizzato dal presidente di Riscossione Sicilia, l’avvocato Antonio Fiumefreddo, e resa nota dal Presidente della Regione Rosario Crocetta.

0 condivisioni

fiumefreddo: lotta ad evasione combatte anche mafia

Riscossione Sicilia alla riscossa
Incontro con l’agenzia delle entrate

Incontro tra il Direttore Regionale Antonino Gentile ed il presidente di Riscossione Sicilia Antonio Fiumefreddo, presenti Filippa Valenti e Filippo Francesco Tigano capo settore controlli e riscossione dell’Agenzia Regionale delle Entrate, nonché il direttore generale di Riscossione Sicilia Dott. Gaetano Romano. Nel corso della riunione il direttore Gentile ha ribadito “l’esigenza di una proficua quotidiana collaborazione”

0 condivisioni

il governatore a ruota libera

Crocetta, supereroe antimanciugghia
“Il Monte dei Paschi ci ricatta”

Lunga intervista del presidente della Regione a ‘La Sicilia’ nella quale il governatore si dice ‘ricattato’ dal Monte dei Paschi e politicamente più renziano di Renzi

0 condivisioni

fallimento o rilancio per la società regionale

Nomine a Riscossione Sicilia
Fiumefreddo è il nuovo Presidente

Continua il valzer delle nomine all’ombra dello scontro sotterraneo fra il governatore Rosario Crocetta e l’emissario del sottosegretario di Renzi, Graziano Delrio: Alessandro Baccei

0 condivisioni

Articolo 4 non firma censura ad agnello ma...

Riscossione Sicilia agita maggioranza
Leanza: “Scelta governo immotivata”

“Nella vicenda degli sportelli locali di Riscossione Sicilia occorre tornare alle scelte che erano state assunte in sede di Commissione Bilancio rispettando il lavoro che era stato fatto in quella occasione”. Lo dice Lino Leanza di Articolo 4 che ricorda come fosse stata decisa una moratoria di 30/40 giorni necessaria ad approfondire la vicenda relativa

0 condivisioni

a presentarla udc, lista musumeci, pd e fi

Mozione censura anche per Agnello
La ‘colpa’ è di Riscossione Sicilia

I deputati Margherita La Rocca Ruvolo e Orazio Ragusa (Udc), Giovanni Ioppolo (Lista Musumeci), Concetta Raia Giovanni Panepinto (Pd), Marco Falcone, Giuseppe Milazzo e Vincenzo Figuccia (FI) annunciano nei suoi confronti una mozione di censura, esprimento “disappunto” e “sdegno” per come “la società Riscossione Sicilia ha disatteso quanto stabilito in seconda commissione lo scorso 3 settembre”.

0 condivisioni

l'accusa: "crocetta ha salvato solo lo sportello di gela"

Riscossione Sicilia, Ars salva sedi distaccate ma la società ne chiude 9

Chiudono, forse sì, forse no, così è deciso. Ma si potrebbe poi sempre fare diversamente. L’estate per i dipendenti di Riscossione Sicilia è stata infuocata più che mai. L’Ars ha deciso di salvare gli uffici decentrati. Quindi restano aperti? No, perché Riscossione Sicilia ha deciso diversamente, ovvero di chiudere le sedi di Vittoria, Marsala, Milazzo, Taormina, Sciacca, Modica, Termini Imerese, Acireale e Paternò.

0 condivisioni

Approvato sub-emendamento della Lista Musumeci

Riscossione Sicilia, l’Ars salva
le sedi distaccate: governo battuto

Le sedi distaccate di Riscossione Sicilia non dovranno più chiudere. Lo ha deciso l’Ars votando all’unanimità un sub-emendamento presentato dal Gruppo Lista MusumeciIl governo, con l’assessore all’Economia Roberto Agnello, aveva espresso parere contrario.

0 condivisioni

Leanza chiede l'intervento del presidente della Regione

Caltagirone, no alla chiusura
dello sportello Riscossione Sicilia

Per il deputato regionale Lino Leanza “La scelta di chiudere lo sportello di Riscossione Sicilia a Caltagirone crea sicuri disservizi nel territorio e appare immotivata anche perché priva di benefici per le casse dell’azienda”.

0 condivisioni

il segretario maurizio bernava a radio24

Autonomia, l’attacco della Cisl: “Promuoveremo abolizione Statuto”

L’autonomia speciale secondo Bernava è stata per la Sicilia “un alibi e una zavorra”: un alibi per una classe politica irresponsabile che ha privilegiato le logiche del consenso spicciolo alla cultura della buona amministrazione e del risultato di gestione. Una zavorra per l’Isola e i siciliani perché ha frenato l’integrazione della Sicilia nei processi globali ed europei. Lungi dall’essere motore di crescita, ha fatto della regione la retroguardia della modernità.

0 condivisioni

nel ddl pagamenti in stand by 40 mln per la società

“Riscossione Sicilia fallirà”
Il monito di Bianchi prima dell’addio

Luca Bianchi annuncia le sue dimissioni e coglie l'occasione per togliersi qualche sassolino dalla scarpa. E lancia così l'allarme sulla società controllata regionale che gestisce la riscossione tributi nell'Isola finita nell'occhio del ciclone per un buco da 40 milioni di euro. “Riscossione Sicilia rischia la chiusura” – ha tuonato Bianchi – O questa situazione si risolve in tempi brevissimi o la società rischia sul serio”.

0 condivisioni

secondo la relazione depositata in commissione

Riscossione Sicilia, buco da 40 mln
Tutte le spese dell’azienda regionale

54 milioni per fornitori, essenzialmente servizi di notifica, 5,5 milioni di euro per la piattaforma informatica, 2 milioni per altri servizi informatici, 1,8 milioni per locazione di immobili” e, ancora, 6,8 milioni di euro per “avvocati esterni”. Sono alcune delle spese di Riscossione Sicilia spa, società controllata regionale che gestisce la riscossione dei tributi nell’Isola.

0 condivisioni

Nel 2012 incassati solo un terzo delle entrate dovute

Tasse, un tesoretto di 3 miliardi
Ma la Regione non riesce a incassare

Un tesoretto di 3 miliardi di euro di entrate tributarie non riscosse. E’ il vero nodo dei conti traballanti della Regione siciliana che deve far fronte all’incapacità fin qui dimostrata di esigere le tasse dai cittadini per equilibrare i propri saldi finanziari. La questione ormai arcinota è appunto quella dei residui attivi: crediti iscritti in bilancio ma che la regione non riesce da anni ad esigere.

0 condivisioni

Approvata la delibera della terza Commissione

Il plenum del Csm dice no a Ingroia
‘Guida Riscossione spa incompatibile’

E’ arrivato anche il no del plenum del Consiglio superiore della magistratura all’aspettativa chiesta da Antonio Ingroia per ricoprire l’incarico, propostogli dal governatore siciliano Crocetta, di presidente della società ‘Riscossione Sicilia Spa’. Approvata la delibera, proposta dalla terza Commissione, con la quale si proponeva il rigetto delle istanze di Ingroia.

0 condivisioni

Riscossione Sicilia, il pm attende la notifica

Il Csm: “Ingroia giudice ad Aosta”
Il pm: “Sembra una punizione”

Il plenum del Consiglio superiore della magistratura, con 19 voti a favore e 7 astenuti, ha deciso il trasferimento dell’ex pm di Palermo Antonio Ingroia alla procura di Aosta come sostituto e non come giudice. Aosta è l’unica circoscrizione in cui Ingroia – che ha preso parte alle elezioni di febbraio con Rivoluzione civile –

0 condivisioni

La giornata siciliana in pillole

BlogSicilia Video News,
oggi in Sicilia in 2 minuti

La giornata siciliana in 2 minuti. E’ on line l’edizione odierna (10 aprile) dello smart Tg di Blog Sicilia Tv. Il riassunto delle principali notizie siciliane è disponibile ogni sera dal lunedì al venerdì

0 condivisioni

Il deputato Pd sulla nomina dell'ex pm

Faraone: “Bene la nomina di Ingroia
Adesso parta il risanamento Serit”

Mi convince l’idea di “moralizzare” Serit/Riscossione Sicilia, ricordo che da parlamentare regionale fui io a denunciare casi di cattiva gestione. Da questo punto di vista ottima la scelta Ingroia”. E’ quanto scrive Davide Faraone, deputato nazionale del Pd, sul suo sito internet circa la nomina di Antonio Ingroia nel cda di Riscossione Sicilia.

0 condivisioni

Ieri è stato indicato alla presidenza di 'Riscossione Sicilia'

Ingroia ‘ribattezza’ Rivoluzione civile
Da oggi si chiamerà Azione civile

Rivoluzione civile di Antonio Ingroia cambia nome e diventa “Azione civile”. Lo ha detto ha detto lo stesso magistrato in un’intervista rilasciata a Tgcom24. Ieri Ingroia ha ricevuto dal governatore Rosario Crocetta l’incarico di guidare ”Riscossione Sicilia spa”, la società della Regione Siciliana per la riscossione dei tributi.

0 condivisioni

Il segretario dell'Udc sulla nomina a Riscossione Sicilia

D’Alia su Ingroia: “Speriamo che il moto della rivoluzione si sia arrestato”

“In Guatemala no, in Parlamento neppure, ad Aosta men che meno. In Sicilia si. A quanto pare il ‘moto di rivoluzione’ di Antonio Ingroia sembra essersi arrestato. Speriamo sia la volta buona, nell’interesse della pubblica amministrazione e dei siciliani”. Lo afferma Gianpiero D’Alia, segretario regionale dell’Udc siciliana e viocecapogruppo vicario di ‘Scelta Civica’ alla Camera

0 condivisioni

Ex grillino Favia potrebbe affiancarlo a Riscossione Sicilia

Antonio Ingroia: “Sarà riscossa civile,
il mio guadagno dimezzato”

Antonio Ingroia parla della sua nuova nomina voluta dal presidente Crocetta. “Niente male la battuta da Rivoluzione Civile a Riscossione Civile. Anche se io farei un’ulteriore declinazione: da riscossione civile a riscossa civile”. Afferma che il suo compenso sarà meno della metà di uno stipendio da magistrato”

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.