giovedì - 22 agosto 2019

 

Archivio

arrestati martedì nell'operazione agorà

Corruzione elettorale, tornano in libertà tre deputati ai domiciliari

Il gip di Palermo ha revocato gli arresti domiciliari disposti martedì per i deputati regionali siciliani Nino Dina e Roberto Clemente e per l’ex parlamentare Franco Mineo che tornano, dunque, liberi. Per il giudice, oltre ad essere cessate le esigenze cautelari, ci sarebbe stato un errore nella contestazione del reato. Gli indagati erano accusati di corruzione elettorale. Secondo il giudice, lo

0 condivisioni

in tre si avvalgono della facoltà di non rispondere

Corruzione elettorale, davanti al gip
Deputati respingono le accuse

I deputati regionali Nino Dina, Roberto Clemente e l’aspirante consigliere comunale Giuseppe Bevilacqua, arrestati martedì per corruzione elettorale, si sono avvalsi della facoltà di non rispondere davanti al gip nel corso dell’interrogatorio di garanzia.

0 condivisioni

nota dell'esponente politica palermitana

Ars, Caronia ‘pronta’ al ritorno:
”Parte civile se Clemente colpevole”

Marianna Caronia annuncia un’eventuale costituzione di parte civile qualora fossero accertati i reati di cui è accusato Roberto Clemente, deputato regionale eletto nel 2012 con Cantiere Popolare-Pid e che potrebbe essere sospeso dall’Ars dopo la misura interdittiva.

0 condivisioni

Le parole del colonnello Scibetta della finanza

Inchiesta sulla corruzione elettorale
“Emerge legame tra politica e mafia”

Il comandante del nucleo speciale di polizia valutaria della Guardia di finanza di Palermo, colonnello Calogero Scibetta, spiega il ruolo di Bevilacqua nell’inchiesta che ha portato ai domiciliari due deputati regionali, due candidati non eletti e un finanziere con l’accusa di corruzione elettorale.

0 condivisioni

Le telefonata tra Bevilacqua, Dina e Clemente

Posti di lavoro in cambio di voti
Le intercettazioni dell’inchiesta

E’ Giuseppe Bevilacqua, il candidato al Consiglio comunale di Palermo di Pid Cantiere popolare, poi non eletto, il protagonista delle intercettazioni telefoniche della Dia di Palermo.

0 condivisioni

Il governatore interviene sull'operazione Agorà

Corruzione elettorale deputati Ars
Crocetta scarica Dina: “Ora si defili”

Le parole del presidente della Regione, Rosario Crocetta, in seguito all’arresto di due deputati per corruzione elettorale, tra i quali il presidente della commissione Bilancio dell’Ars, Nino Dina.

0 condivisioni

Il procuratore di Palermo sull'inchiesta Agorà

Deputati e corruzione elettorale
Lo Voi: ‘Intercettazioni fondamentali’

“Questa indagine conferma l’importanza delle intercettazioni che restano determinanti per l’accertamento di tutta una serie di reati”. Lo ha detto il procuratore di Palermo Francesco Lo Voi nel corso della conferenza stampa

0 condivisioni

ma si spacca anche forza italia

Ars, insorgono le opposizioni
“Elezione Lupo atto d’arroganza”

“Si è consumata un’operazione di vero squallore politico!” è il giudizio del gruppo del Nuovo centro destra all’Ars sull’elezione del vicepresidente del consesso politico regionale. “Il Pd ha letteralmente rubato gli spazi che l’uso democratico delle istituzioni da sempre lascia alle opposizioni – continuano i deputati Ncd – dimostrando in un sol colpo di essere

0 condivisioni

a presentarla i deputati cordaro, clemente e grasso

Dipendenti regionali, all’Ars
una proposta per i prepensionamenti

“Tale provvedimento – spiegano i deputati – una volta approvato, permetterebbe non solo un alleggerimento della pianta organica e quindi una riduzione dei costi, ma anche una migliore razionalizzazione delle risorse umane e della efficienza complessiva degli uffici”.

0 condivisioni

L'interrogazione presentata all'Ars

“La nomina di Lo Presti è illegittima”
Pid e Grande Sud contro Crocetta

”La nomina del direttore generale dell’Istituto zooprofilattico, operata dalla giunta con un blitz di fine estate, è illegittima, non rispetta le norme sulla trasparenza e viola i criteri in fatto di nomine delle direzioni regionali sanitarie. Il presidente Crocetta e l’assessore Lucia Borsellino revochino la nomina e spieghino in aula”. E’ quanto chiedono Pid Cantiere popolare – Grande Sud, firmata dai i deputati regionali Salvatore Cordaro, Bernardette Grasso, Roberto Clemente e Luisa Lantieri.

0 condivisioni

L'ufficio di presidenza dell'Assemblea scioglie il gruppo

Cambia la geografia dell’Ars
Addio al Pid di Saverio Romano

Il Consiglio di presidenza dell’Ars ha preso atto dello scioglimento del gruppo parlamentare del Pid-Cantiere Popolare dopo che Salvatore Cascio, uno dei tre componenti, ha comunicato il passaggio al gruppo Articolo 4 di Lino Leanza. Cascio, dopo l’addio al Pid, aveva anche annunciato di lasciare la poltrona da deputato segretario all’interno del Consiglio di presidenza,

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.