venerdì - 22 novembre 2019

 

Archivio

domenica sera a Firenze dopo una cena 'renziana'

E Faraone baciò Crocetta
Manigolde furono ‘le fonticine’

A Firenze, nel locale dove domenica sera cenavano i renziani siciliani, è arrivato anche Rosario Crocetta. Ed è stato accolto al grido ‘bacio, bacio’ per sancire la pace con Faraone.

0 condivisioni

Ecco cosa ritrova Cuffaro fuori dal carcere

Dalla Presidenza Cuffaro a Crocetta
La Sicilia che è sempre la stessa

Totò Cuffaro lascia il carcere per fine pena e trova un mondo cambiato. le persone sono sempre le stesse ma gli schieramenti sono diversi mentre parte la battaglia alla conquista dei voti che furono i suoi

0 condivisioni

in settimana nuovo incontro al ministero

Il ‘piano B’ di Crocetta per i siciliani
’State calmi, lavoriamo per voi’

Blitz palermitano del governatore che torna da Roma per una cerimonia e poi riparte per Firenze e annuncia: “Invito tutti alla calma, se non ci danno i soldi abbiamo un piano B”

0 condivisioni

La Sicilia e la guerra delle cifre
Verso il ‘grande massacro sociale’?

Da Roma arrivano rassicurazioni ma non soldi e certezze. La Sicilia rischia di dover ‘buttare a mare’ migliaia di precari con le rispettive famiglie per salvare i conti

0 condivisioni

"Serve subito un nuovo management"

Ast senza presidente allo sbando
Chiesto l’intervento di Pistorio

L’Ast è ormai un’azienda allo sbando, senza un Presidente, senza organi di vigilanza e gestione, con il direttore generale pronto a dimettersi per gestire soltanto Ast aeroservizi.

0 condivisioni

revocati gli arresti domiciliari, ha l'obbligo di dimora

Tutino scarcerato: “Sono felice,
ho fiducia nella giustizia”

Dice di aver completa fiducia nella giustizia e attende di poter tornare al lavoro Matteo Tutino, il primario dell’Unità operativa di Chirurgia estetica e maxillo-facciale di Villa Sofia accusato di truffa, peculato, abuso d’ufficio e falso.

0 condivisioni

accusati di calunnia e diffusione di notizie false

Intercettazione Crocetta-Tutino, no a giudizio immediato per i due cronisti

I cronisti adesso potranno scegliere tra il giudizio ordinario o scegliere il rito abbreviato. Zoppi e Messina si sempre sono difesi sostenendo di aver ascoltato l’intercettazione. La procura ha negato che esistesse.

0 condivisioni

intanto la cassa regionale piange

Crocetta ‘disperso’ per le vie romane
E Roma ‘taglia’ l’offerta di accordo

Bilancio siciliano di nuovo in bilico. Roma offre poco più di 600 milioni a fronte del miliardo e 400 chiesto da Palermo e Crocetta resta nella capitale. Oggi la capigruppo sulla mozione di sfiducia

0 condivisioni

satira politica

Crocetta candidato Presidente Usa
Il ‘Piano B’ del governatore

Se Renzi riuscisse a cacciare Crocetta, l’uomo più antimafia della storia di Sicilia è pronto a presentarsi come Presidente degli Stati Uniti…ma pone le sue condizioni. Zia Peppina e le ‘possibilità impossibili’

0 condivisioni

Niente mozione di sfiducia domani all’Ars
Crocetta resta a Roma a trattare sui conti

Niente mozione di sfiducia domani in assemblea Regionale siciliana. Il presidente dell’Ars Giovanni Ardizz0one ha deciso per il rinvio dopo aver ricevuto unalettera del governatore che annunciava la sua assenza per  iompegni istituzionali nella capitale. Ardizzone ha tentato di evitare lo slittamento ma lì’assenza di Crocetta è un fatto ‘insuperabile’ da un punto di vista

0 condivisioni

il gioco delle tre carte sui soldi per la sicilia

I soldi per salvare il bilancio siciliano e il gioco romano delle tre carte

Roma pronta a salvare il bilancio siciliano ma per farlo non impegnerà un euro se non restituendo il maltolto lo scorso anno. Ecco il gioco capitolino delle tre carte in vista del’accordo del pomeriggio

0 condivisioni

La Sicilia perde un miliardo di euro
Primo effetto delle scelte di Crocetta

La Corte Costituzionale da ragione ad un ricorso della Sicilia sui fondi derivanti dalla lotta all’evasione fiscale ma la Regione non potrà incassarli ugualmente a causa dell’accordo Crocetta – Padoan

0 condivisioni

Il commento all’intervista al Fatto Quotidiano.

Sicilia, Savarino: Crocetta vada in Libia
Se i terroristi scoprono chi è lo arruolano

“Un altro viaggio Crocetta potrebbe ancora farlo, del resto in Sicilia non è di aiuto in alcun modo

0 condivisioni

satira politica

Come governare la Sicilia ed essere felici: la ricetta di Crocetta

Ridiamoci su con la satira di zia Peppina dopo le dichiarazioni di Rosario Crocetta al fatto quotidiano

0 condivisioni

dichiarazioni del governatore al fatto quotidiano

Crocetta d’Arabia rassicura i siciliani
‘Faccio sesso, sono un praticante’

Il governatore in una intervista ad Antonello Caporale sul fatto quotidiano racconta anche la sua ricetta per sconfiggere l’Isis ‘Conosco quei territori, ho coltivato rapporti che spendo per il mio popolo’

0 condivisioni

Più controllo sulla spesa pubblica
Il monito della Corte dei Conti alla Sicilia

Stop ai ‘bilanci fai da te’ ottimi in previsione ma stravolti a rendiconto. Il monito del presidente delle sezioni riunite della orte dei Conti: serve più controllo sulla spesa e la riforma delle partecipate

0 condivisioni

presidente ottimista, ministero molto meno

Conti siciliani, fumata nera a Roma
Tutto rinviato a mercoledì prossimo

“Prudente ottimismo” da parte del Presidente della regione il cui atteggiamento sembra meno sicuro di se. Nuovo incontro mercoledì ma intanto saltano gli ultimatum di domani

0 condivisioni

il confronto verso le regionali

La campagna elettorale è iniziata
Scontro su come ‘licenziare’ i precari

Oggi il quarto confronto romano sui conti della Sicilia, Crocetta vuole chiudere tutto entro domani ma i partiti si preparano già alle elezioni anticipate anche se non si comprende come si dovrebbe arrivare alle urne

0 condivisioni

presentato accordo commerciale con qatar

I partiti bloccano l’azione del governo
Crocetta contro la sua maggioranza

Entro martedì soluzioni per le commissioni ma anche per i conti della Regione. Crocetta pronto a risolvere tutto in un fine settimana. L’annuncio a margine dell’accordo con lo sceicco dei Qatar

0 condivisioni

25 firma raggiunte

Pronta la mozione di sfiducia
Ma che speranza ha?

Raggiunte le 25 firme la mozione può essere presentata ma per passare ne servono quasi il doppio e per metterne insieme 46 dovrebbero votarla anche pezzi della maggioranza

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.