venerdì - 22 novembre 2019

 

Archivio

parla il segretario generale claudio barone

Chiusura Eni, Uil: “La Sicilia rischia la desertificazione industriale”

“Eni torni sui suoi passi, mantenga gli impegni assunti e avvii il programma di riqualificazione produttiva a Gela. La Regione siciliana, invece, non sottovaluti e rallenti la realizzazione degli investimenti e delle opere necessari per la nostra Isola. Non vorremmo assistere, ancora una volta, alla cronaca di una morte annunciata”.

0 condivisioni

il governatore al termine della riunione al mise

Crocetta: “Non permetterò chiusura Eni, non sarà altra Termini Imerese”

“La Regione non permetterà la chiusura di alcun impianto dell’Eni sulla base di piani futuristici e promesse d’investimenti. Prima l’Eni investa, bonifichi le aree e tutto questo comporta dei tempi. Non si ripeterà più quanto accaduto a Termini Imerese con la Fiat, questo giochetto l’abbiamo già subito, un film già visto”.

0 condivisioni

A parlare il primo cittadino Angelo Fasulo

Giunta straordinaria a Gela
Duro attacco del sindaco all’Eni

Il sindaco di Gela, Angelo Fasulo, ha riunito d’urgenza la giunta municipale per fare il punto della situazione alla luce della rottura delle trattative tra sindacati ed Eni, ieri sera, a Roma.

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.