Archivio

Le dichiarazioni in corso al processo Ruby

Ruby, Mora smentisce Berlusconi
“Ad Arcore potere e degrado”

Lele Mora, nel corso delle sue dichiarazioni spontanee al processo cosiddetto Ruby 2 a Milano, parla delle “cene eleganti” di Arcore. “Ho letto ieri su un quotidiano nazionale di grande diffusione come vi siano tre parole per definire quanto  è successo e quanto è oggi al vostro giudizio: dismisura, abuso di potere e degrado”.

0 condivisioni

La sentenza di primo grado del processo Ruby

Berlusconi condannato a 7 anni
Interdizione dai pubblici uffici

Il tribunale di Milano ha condannato Silvio Berlusconi a 7 anni per concussione nell’ambito del processo Ruby e all’interdizione perpetua dai pubblici uffici. In aula a Milano Bruti Liberati, assente la Boccassini.

0 condivisioni

L'uomo lavora come ambulante

Il padre di Ruby:
“Lasciatemi in pace, non so nulla”

“Io non so niente, non ho nessuna colpa. Sto male e sto andando in ospedale. Lasciatemi in pace”. Così Mohamed el Mahroug, padre di Ruby ai cronisti che gli chiedono se ha informazioni sulla figlia Ruby.

0 condivisioni

La testimonianza della marocchina in tribunale

Processo Ruby: “In villa suore sexy, finti Obama e Boccassini”

Ultima testimonianza di Ruby nel processo sui presunti festini a luci rosse. Ragazze travestite in atteggiamenti provocanti ma niente contatti fisici né rapporti intimi secondo la marocchina.

0 condivisioni

La requisitoria del pm di Milano

Processo Ruby, Boccassini:
“Fece sesso con Berlusconi”

Non c’è dubbio che Ruby-Karima abbia fatto sesso con l’imputato Silvio Berlusconi e non c’e’ dubbio che per questo ne abbia ricevuto benefici”. Cosi’ il procuratore aggiunto di Milano Ilda Boccassini sintetizza l’impianto accusatorio della sua requisitoria nell’aula del processo Ruby.

0 condivisioni

Bocciata la richiesta di trasferimento a Brescia

Cassazione, i processi di Berlusconi continueranno a Milano

Niente Brescia per Silvio Berlusconi. I procedimenti a carico del Cavaliere restano a Milano. I giudici della Cassazione riuniti in camera di Consiglio, dopo un’ora e mezza e l’udienza a porte chiuse, hanno deciso di far continuare i processi davanti ai magistrati di Milano. Berlusconi aveva chiesto alla Cassazione di essere sentito, ma il 18

0 condivisioni

L'ex agente della ragazza stasera da Michele Santoro

Accusa a Berlusconi: “Ebbe rapporti con Noemi Letizia minorenne”

“Noemi mi disse di come conobbe il premier e mi spiegò che quando era minorenne, a Roma, ci fu un rapporto consenziente. Questo segreto non fa male a Noemi, questo segreto fa male agli italiani”. Ecco alcuni passaggi in anteprima dell’intervista.

0 condivisioni

Ford Italia: "Profondamente rammaricati"

Il Bunga bunga è tornato
Berlusconi nello spot Ford

In una campagna pubblicitaria indiana della Ford, Silvio Berlusconi è alla guida dell’auto e nel portabagagli tiene legate Francesca Pascale, Nicole Minetti e Ruby Rubicondi. Ford Italia: “Non sarebbe dovuto accadere”.

0 condivisioni

Il neo senatore Pd: "Occorre non punire la vittima"

Grasso: “La norma Severino
su concussione va cambiata subito”

Secondo l’ex procuratore antimafia Piero Grasso la norma Severino sta producendo “guasti”. E sul caso Ruby-Berlusconi afferma: “Con questo nuovo reato non è più punibile l’induzione in errore o per frode”.

0 condivisioni

Citata come testimone dai legali dell'ex premier

Processo Ruby, Berlusconi non paga il viaggio a Milano alla madre

Berlusconi non le paga il viaggio e la mamma di Ruby non si presenta in aula. Era stata citata come testimone per oggi ma dalla Sicilia, tramite fax inviato al Tribunale di Milano, Zhara Yazhini, la madre di Ruby, non si è presentata in aula perché impossibilitata a pagarsi il viaggio.

0 condivisioni

Oggi si è svolta l'udienza

Caso Ruby: il processo a Mora, Fede e Minetti resta a Milano

Il processo sul caso Ruby che vede imputati Nicole Minetti, Emilio Fede e Lele Mora, resta a Milano. Oggi, infatti, i giudici della quinta sezione penale, hanno respinto tutte le eccezioni delle difese, tra cui quella che indicava come competenti o il tribunale di Messina, città dove si è svolto l’ormai noto concorso di bellezza del settembre 2009 a
cui partecipò la minorenne marocchina, o in via subordinata il tribunale di Monza, perchè ad Arcore sarebbero avvenuti i presunti festini.

0 condivisioni

Rinviata al 7 marzo l'udienza contro Karima

Processo per furto a Messina
Ruby Rubacuori non si presenta

E’ accusata di furto di un bracciale d’oro al tribunale dei minori di Messina. Ma Ruby Rubacuori non si è presentata questa mattina all’udienza davanti al gup che deve decidere sul suo rinvio a giudizio. “La mia cliente è alla 34° settimana di gravidanza e per questo non è potuta essere qui. Inoltre, ha un parto a rischio e quindi non si può muovere” ha comunicato in una nota l’avvocato Paola Boccardi. Udienza rinviata al 7 marzo prossimo.

0 condivisioni

Secondo la difesa la competenza è del Tribunale di Messina

Difesa Minetti: “Da Ruby tante verità, difficile crederle”

“Ruby ha fornito plurime verità e in base a che cosa dobbiamo crederle?»: è quanto ha affermato, rispondendo alle domande dei cronisti, l’avvocato Pier Maria Corso, che oggi è intervenuto davanti al gup di Milano Maria Grazia Domanico per chiedere il proscioglimento di Nicole
Minetti, imputata assieme a Lele Mora ed Emilio Fede per induzione e favoreggiamento della prostituzione.

0 condivisioni

La Minetti in brutte acque

Ruby e la Minetti
Bacio saffico per compiacere il premier

Ruby “racconta di essere stata coinvolta in un bacio saffico con la Minetti, aperta parentesi, e sappiamo da tutta una serie di fonti assolutamente indipendenti che il fruitore finale aveva interesse a questo tipo di condotte, quindi non è un’invenzione della ragazza, sicuramente, beh, la ragazza ci descrive atti sessuali cui la Minetti partecipa, ma che coinvolgono tutti gli astanti”.

0 condivisioni

Accusato di bancarotta fraudolenta

Arresto Lele Mora, Gip: “Uomo
dalla professionalità criminale”

Parla di “professionalità criminale” di Lele Mora, il Gip di Milano Fabio Antezza, nell’ordinanza con cui ne ha disposto l’arresto. “E’ appena il caso di rilevare che le dichiarazioni rese da Mora – scrive – non sono in concreto tali da attenuare il grado delle esigenze cautelari stante le descritte professionalità criminali e capacità economica di origine illecita ‘doppiate’ dall’attività di drenaggio di denaro anche successiva alla dichiarazione di fallimento”. Il talentscout è stato arrestato dalla Guardia di finanza oggi nei suoi uffici di viale Monza a Milano ed è accusato di bancarotta fraudolenta documentale e patrimoniale. I magistrati gli contestano una distrazione da 8 milioni e mezzo di euro. Le indagini sono state condotte dai pm Eugenio Fusco e Massimiliano Carducci.

0 condivisioni

Mohammed El Maroug rilascia un'intervista a Repubblica

Il padre di Ruby: “Farabutto chi approfitta di lei”

Un genitore amareggiato di fronte ad una figlia “chiacchierata”. Mohammed El Maroug, padre della ben nota Ruby-Rubacuori si sfoga sulle pagine di Repubblica: “Se fosse stata italiana, tutto questo non sarebbe successo – dice – . Lei voleva un padre ricco ed io sono
povero…” E ancora: “Voleva essere come le italiane, per lei le italiane fanno cosi'”

0 condivisioni

La procura ha inoltrato richiesta al Gup di Milano

Ruby, chiesto il processo
per Minetti, Fede e Mora

La procura di Milano ha chiesto il rinvio a giudizio per Nicole Minetti, Emilio Fede e Lele Mora, con l’accusa di induzione e favoreggiamento della prostituzione anche minorile per il caso Ruby. La richiesta di 36 pagine è stata inoltrata al gup Maria Grazia Domanico.

0 condivisioni

ieri sbarcata all'aeroporto di Catania

Ruby in Sicilia, acquista casa per i suoi genitori

Dopo mesi di assenza Ruby è tornata ieri a Letojanni, il paese del Messinese dove vivono i suoi genitori.

0 condivisioni

Forse per pubblicità

Ruby buttata fuori dall’Hollywood di Milano

Ruby Rubacuori cacciata via dall’Hollywood’ la famosa discoteca milanese dove avrebbe dovuto fare una ospitata.

0 condivisioni

Lavoro nero

Sigilli al locale del boyfriend di Ruby Luca Risso

Sigilli della polizia municipale al locale notturno ‘Fellini’ di via XII Ottobre, a Genova, di cui il titolare e’ il fidanzato di Karima El Mahroug, Luca Risso.

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.
Leggi le ultime notizie di blogsicilia.it qui