Archivio

devono rispondere di danno erariale per 2 milioni

Spese pazze all’Ars, 7 capigruppo
a giudizio davanti Corte dei conti

Tra il 2008 e il 2012, secondo la Guardia di finanza, sarebbero state rendicontate somme spese per iniziative politiche o per esigenze personali che non possono essere ricondotte a “fini istituzionali” oppure non sono comunque giustificate.

0 condivisioni

Continuano gli interrogatori della Procura di Palermo

Inchiesta “Spese pazze” all’Ars
Interrogati Maira e Leontini

Continuano gli interrogatori alla Procura di Palermo nell’ambito dell’inchiesta sulle spese dei fondi destinati ai gruppi dell’Assemblea regionale siciliana. Stamane al Palazzo di giustizia si è presentato Innocenzo Leontinicapogruppo del Pdl nella scorsa legislatura.

0 condivisioni

L'inchiesta della procura di Palermo

Gelati, revisione auto e panettoni
Le spese pazze del Pdl all’Ars

Gelati da 8 euro, revisione dell’auto privata per 50 euro, regali di nozze e persino il rimborso per il pagamento della Serit. Sono le spese contestate del gruppo parlamentare del Pdl della scorsa legislatura venute fuori dopo l’inchiesta della procura di Palermo per le spese pazze dei gruppi in Assemblea regionale siciliana.

0 condivisioni

Oltre 300 mila euro per extra dei collalboratori di Cascio

Inchiesta sulle “Spese pazze” all’Ars
364 mila euro per gruppo mai nato

Continuano a emergere particolari imbarazzanti dal ciclone giudiziario sulle spese pazze dei gruppi in Assemblea regionale siciliana nella scorsa legislatura, che ha portato la Procura di Palermo ad indagare ben 83 deputati di allora su 90.

0 condivisioni

"Serve norma rigida"

Spese pazze all’Ars, Crocetta:
“Tutti insieme facciamo legge severa”

Il presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta, commenta l’inchiesta che vede indagati 83 tra parlamentari ed ex parlamentari regionali nell’inchiesta della Procura di Palermo.

0 condivisioni

Lo rivela il procuratore Agueci

Spese pazze Ars, atti a Corte dei Conti
Tremano gli 83 deputati indagati

Saranno trasmesse alla Corte dei Conti tutte le carte dell’inchiesta della procura di Palermo per le spese pazze dei gruppi in Assemblea regionale siciliana.

0 condivisioni

A seguito dell'inchiesta della procura

Spese pazze all’Ars, tutte le reazioni
M5S: “Serve intervento legislativo”

L’inchiesta giudiziaria abbattutosi ieri nel tardo pomeriggio sulle spese folli dell’Ars ha scatenato un putiferio di reazioni. “Necessario un intervento legislativo per mettere fine al malcostume nella gestione dei soldi pubblici”. E’ il commento del gruppo parlamentare del Movimento 5 stelle all’Ars.

0 condivisioni

Inchiesta all'Ars, Così parla il governatore

Crocetta: “Con i deputati in giunta
avremmo un governo di indagati”

Se quando mi sono insediato avessi fatto un governo con i rappresentanti dei partiti così come mi veniva richiesto, utilizzando i parlamentari, oggi avremmo uno dei governi più inquisiti della storia”. E’ forte la posizione di Rosario Crocetta.

0 condivisioni

La conferenza stampa del Pd a Palazzo dei Normanni

Bufera sulle spese dei deputati all’Ars
Cracolici: “Mai intascato un euro”

“Mai si potrà dimostrare che un euro sia mai entrato nelle mie tasche per un uso privato. Mai. Per questo ho tanta rabbia”. Questo le sfogo di Antonello Cracolici, nel corso della scorsa legislatura del Conferenza stampa del gruppo Pd all’Ars per chiarire la sua posizione e quella del Pd alla luce dell’inchiesta che lo vede indagato insieme ad altre 96 persone nell’inchiesta sulle spese dei gruppi parlamentari dell’Ars.

0 condivisioni

Il presidente dell'Ars a colloquio con Messineo e Agueci

Inizia la sfilata di deputati in Procura
Ardizzone: “Collaborazione con pm”

E’ tra le 97 persone indagate nell’inchiesta sulle spese dei gruppi parlamentari dell’Ars. Il presidente dell’Assemblea regionale siciliana, Giovanni Ardizzone, è il primo dei deputati coinvolti a giungere nell’ufficio del procuratore capo di Palermo Francesco Messineo. Gli interrogatori inizieranno lunedì, Ardizzone infatti ha parlato con Messineo non come indagato ma nella sua veste di presidente del parlamento

0 condivisioni

L'indagine è coordinata dal procuratore Agueci

Spese pazze all’Ars, da lunedì
via agli interrogatori dei deputati

Dovrebbero presentarsi lunedì davanti ai pm di Palermo i 13 deputati regionali coinvolti nell’indagine sull’uso illegittimo dei fondi dei Gruppi ai quali ieri è stato notificato un invito a comparire. Tra gli indagati ci sono anche il parlamentare del Pd Davide Faraone, responsabile del Welfare della segreteria nazionale, del presidente dell’Ars Giovanni Ardizzone e l’ex presidente Francesco Cascio e l’ex governatore siciliano Raffaele Lombardo.

0 condivisioni

Terremoto giudiziario sulle spese dei deputati

Indagato un terzo dell’Assemblea
Crocetta: “Il passato ci insegue”

Il terremoto giudiziario abbattutosi ieri nel tardo pomeriggio sulle spese folli dell’Ars non è un tema circoscritto alla scorsa legislatura anche se le spese contestate agli 83 deputati ed ex deputati indagati.

0 condivisioni

acquistate anche automobili per scopi privati

Beni di lusso con i fondi dei gruppi
I nomi dei deputati indagati

Sono in tutto 97 le persone indagate per peculato nell’inchiesta sull’uso dei fondi destinati ai gruppi parlamentari della Regione nella scorsa legislatura.

0 condivisioni

complessivamente 97 le persone sotto inchiesta

Un ciclone giudiziario sull’Ars
Indagati 83 parlamentari su 90

Complessivamente sono 97 le persone finite nell’inchiesta che riguarda l’acquisto, durante la scorsa legislatura, di beni di lusso con i soldi dei gruppi parlamentari.

0 condivisioni

L'operazione della Guardia di finanza di Caltanissetta

Sequestrati beni per oltre 1 milione
all’ex deputato regionale Rudy Maira

Beni per un milione di euro sono stati sequestrati dalla Guardia di finanza di Caltanissetta all’ex deputato regionale e capogruppo del Pid all’Ars, Rudy Maira, noto avvocato e già sindaco della città.

0 condivisioni

Ordinanza del Consiglio di giustizia amministrativa

Nuovo stop a stabilizzazione precari
del Comune di Caltanissetta

Respinto il ricorso di un gruppo di precari dell'ente nisseno contro la sospensiva del Tar dello scorso 9 aprile. Gli avvocati Rubino e Finazzo: “Il Comune si adegui ai pronunciamenti della giustizia amministrativa”.

0 condivisioni

Parla l'uomo scelto per guidare il Dipartimento tecnico

Grasso: “Critichino pure ma evitare infiltrazioni mafiose è doveroso”

“Possono dire che sono inadeguato, che non ho i titoli per ricoprire un ruolo dirigenziale, ma nessuno dica che alla Regione Siciliana non serva una figura che vigili sugli appalti pubblici per evitare infiltrazioni della mafia”. Con queste parole Tano Grasso risponde alle critiche piovute da diversi partiti di opposizione al governo del presidente Crocetta.

0 condivisioni

Le critiche dell'opposizione al governatore

Rotazione dirigenti e nomina Grasso, tutti contro il presidente Crocetta

Ha scatenato una serie di reazioni politiche e attacchi frontali a Crocetta la maxi-rotazione dei dirigenti regionali e la nomina la nomina del presidente nazionale della Federazione delle associazioni antiracket, Tano Grasso, alla guida del del nuovo dipartimento tecnico, dal quale dipenderà anche l’osservatorio regionale per i lavori pubblici.

0 condivisioni

Sancisce la rottura definitiva con il Pdl

Leontini nominato vice coordinatore regionale di Cantiere popolare

Il coordinatore regionale di Cantiere popolare, Rudy Maira, ha nominato Innocenzo Leontini vicecoordinatore del partito in Sicilia. Leontini, accettando l’incarico, sancisce di fatto l’insanabile rottura con il partito di Angelino Alfano. Uno strappo che si è consumato l’estate scorsa dopo che il Pdl, di cui è stato capogruppo all’Ars, ha deciso di non appoggiare la sua candidatura, poi ritirata, alla presidenza della Regione Siciliana.

0 condivisioni

il 4 dicembre la seduta inaugurale

Presidenza Ars, Cantiere popolare:
"I nostri voti andranno ad Ardizzone"

Giovanni Ardizzone (nella foto) incassa anche l’appoggio del Cantiere Popolare. Il deputato regionale messinese dell’Udc indicato da Gianpiero d’Alia si avvicina dunque sempre più alla poltrona di presidente dell’Assemblea regionale siciliana. Maira: “Ardizzone può ottenere la maggioranza qualificata prevista dalla prima votazione”

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.
Leggi le ultime notizie di blogsicilia.it qui