giovedì - 02 luglio 2020

 

Archivio

i rumors sulla cessione del club rossazzurro

Una holding svizzera per il Catania?
Pulvirenti: “Io non ne so nulla…”

Dopo la rinuncia, almeno per ora, della cordata di imprenditori catanesi riuniti dal sindaco Bianco, gli ultimi rumors in città parlano anche di un interessamento da parte di una holding svizzera. Ma arriva la smentita.

0 condivisioni

i giorni caldi del club rossazzurro

I tifosi ed il ‘caso streaming’: “Pulvirenti lo faccia con noi”

L’idea di far vedere a tutti di cosa si sarebbe parlato è piaciuta anche ai tifosi che sulla pagina fb ‘Quando saremo tutti nella Nord’ scrivono: “Colpiti dalla voglia di trasparenza di Pulvirenti, faccia streaming con noi e parliamo di cosa è successo”.

0 condivisioni

la nota del comune dopo le dichiarazioni di pulvirenti

Calcio Catania, la corda(ta) si spezza
“Intervento non più necessario”

Una nota diffusa da Palazzo degli Elefanti fa sapere che “gli imprenditori che si erano messi a disposizione per rilevare la società rossazzurra ritengono non più necessario un loro intervento” perché “Pulvirenti è intenzionato a proseguire la gestione”

0 condivisioni

malumori per la diretta streaming

La cessione 2.0 del Calcio Catania

L’ ex presidente del Catania annuncia lo streaming, ma è chiaro che serve l’intesa anche dell’altra parte. E pare che proprio la trattativa 2.0 abbia creato qualche malumore fra i protagonisti del progetto alternativo all’attuale proprietà.

0 condivisioni

la conferenza stampa dell'ex patron rossazzurro

Pulvirenti e la cordata pro Catania:
“Contatto c’è, ma serve entusiasmo”

Antonino Pulvirenti che parla per la prima volta dopo il suo arresto in seguito all’inchiesta della Procura etnea ‘I treni dei gol’. I cronisti presenti raccontano di un uomo particolarmente provato.Giovedì l’incontro con la cordata di imprenditori.

0 condivisioni

oggi la conferenza stampa

‘Catania, adesso parlo io’
Pulvirenti davanti ai cronisti

A poco meno di un mese dall’inizio della bufera giudiziaria che ha travolto il Catania, Nino Pulvirenti torna a parlare con la stampa. Stasera incontro al Cervantes sull’azionariato popolare. Movimenti in società: torna anche Pitino?

0 condivisioni

Nessuna comunicazione ufficiale sul raduno

Catania, chi troverà Pancaro in ritiro?

Secondo indiscrezioni, mai realmente confermate, doveva essere fissato per giorno 20 luglio. A due giorni dalla data fatidica non c’è ancora traccia del raduno del Catania: nessun comunicato, nessuna voce. Difficile, se non impossibile, dunque, che lunedi possano radunarsi tecnici e giocatori.

0 condivisioni

l'ufficialità

Il Catania ricomincia da Pancaro:
è il nuovo allenatore rossazzurro

Mancava solo l’ufficialità. Pippo Pancaro è il nuovo allenatore del Catania: lo ha annunciato la società con un comunicato ufficiale pubblicato sul portale web calciocatania.it.

0 condivisioni

l'ex difensore del milan è stato vice di marcolin

Il Catania punta su coach Pancaro

L’ex difensore del Milan dal 2012 ha intrapreso la carriera di allenatore, prima come vice e, poi, come tecnico. Modena e Juve Stabia nella sua breve carriera: ironia della sorte vuole che nella sua esperienza a Modena è stato vice proprio di Dario Marcolin.

0 condivisioni

il futuro del catania

Catania, contatti con la proprietà
Lunedì meeting sull’azionariato

Un gruppo di imprenditori per rilevare il Catania e che “affiancato dall’assessore Giuseppe Girlando, prenderà contatti con l’attuale proprietà della società rossazzurra per capire se ci sono le condizioni per voltare pagina”.

0 condivisioni

la vendita del club rossazzurro

Catania: mille idee, nessun certezza
Tanti incontri, ma quali prospettive?

Il sindaco di Catania Enzo Bianco le sta provando veramente tutte. L’obiettivo è trovare uno o più acquirenti interessati a rilevare il Catania: le difficoltà enormi. Dopo i no ricevuti da numerosi imprenditori, il primo cittadino etneo ha deciso di provare altre strade.

0 condivisioni

ma si attende il verdetto della giustizia sportiva

Il Catania passa l’esame Covisoc:
è regolare l’iscrizione in Serie B

La Covisoc ha detto si. Il Catania, da ieri sera, è iscritto regolarmente al prossimo campionato di Serie B. Tutto normale se non fosse che sul destino dei rossazzurri pende l’ormai prossimo processo sportivo per le presunte combine scoperte dalla Digos in cui sono coinvolti i vertici della società che hanno poi rassegnato le dimissioni.

0 condivisioni

la convocazione lunedì 20 luglio

Il Catania aspetta il verdetto,
ma chi si presenterà al ritiro?

Al raduno del 20 luglio, dovranno rispondere tutti i giocatori sotto contratto. Anche Marcolin e il suo vice Annoni, dovranno rispondere alla convocazione della società. Se dovessero rinunciare, dovrebbero comunicarlo alla società e rescindere il contratto.

0 condivisioni

lo ha deciso la lega

Slitta calcio d’inizio della Serie B:
campionato parte il 5 settembre

L’inizio del campionato di Serie B slitta ufficialmente al 5 settembre. Lo ha deciso l’assemblea straordinaria di Lega che si è riunita a Milano. Numerose le questioni ancora in ballo che, in nessun modo, avrebbero permesso un avvio regolare dei campionati a fine agosto.

0 condivisioni

contatti con possibili acquirenti del club?

Catania, sì all’iscrizione in Serie B

La Finaria, la holding che fa capo a Pulvirenti, infatti, avrebbe versato nelle casse del club la cifra necessaria a saldare gli stipendi di calciatori e dipendenti. Tutto in regola anche per la fideiussione di 300mila euro, fondamentale per ultimare l’iscrizione al campionato cadetto.

0 condivisioni

il caso

Quante ‘cordate’ per il Catania…
Ma il tempo è poco e i rischi tanti

Secondo indiscrezioni potrebbero essere, addirittura, tre le cordate interessate all’acquisto del Catania. Storicamente, però, le cordate non hanno mai portato a niente di buono e di concreto.Corsa contro il tempo per onorare le scadenze.

0 condivisioni

il presidente risponde ai tifosi su twitter

(Meno di) 140 caratteri di chiarezza
Abodi: “La Giusportiva prevede…”

Ad un tifoso che chiede lumi, Abodi scrive: “La giustizia sportiva prevede per responsabilità diretta la radiazione per le persone, la retrocessione per le società”.

0 condivisioni

L'intervista

Caso Catania, parla Perinetti: “Non sono sciacallo, ma con un progetto…”

L’ex dg rosanero, Giorgio Perinetti, contattato telefonicamente dalla nostra redazione e stuzzicato sull’ipotesi di ripartire da Catania, anche dalla Lega Pro, precisa subito di non essere uno sciacallo in cerca di poltrone.

0 condivisioni

gli sviluppi dell'inchiesta treni dei gol

Il caso Catania e il rebus Serie B
La road map della giustizia sportiva

Trattare in tempi brevi il Catania e poi analizzare gli altri eventuali coinvolgimenti dei club di Serie B di cui si parla nelle intercettazioni dell’inchiesta ‘Treni dei gol’. Potrebbe essere questo il percorso della procura federale della Figc sul caso Catania.

0 condivisioni

comproprietà: alla buste nessuna offerta per fedato

Un Catania in tempesta cerca la guida
Oggi il nome del nuovo presidente?

A Torre del Grifo, quartiere generale del Catania, si cercano soluzioni e uomini per tamponare una situazione difficilissima dopo il ciclone giudiziario che ha investito la dirigenza. Oggi in programma un vertice.

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.