giovedì - 09 luglio 2020

 

Archivio

scoperta l'ennesima casa hot del ragusano

Stanze alle lucciole per arrotondare
Nei guai un pensionato di Pozzallo

Ancora una casa hot scoperta dalla polizia in provincia di Ragusa grazie anche alla segnalazione dei residenti della zona. L’appartamento a luci rosse è stato individuato a Pozzallo daali agenti della squadra mobile che hanno anche denunciato il proprietario dello stabile.

0 condivisioni

arrestata una romena a catania

Centomila euro per le foto hard
Il ricatto ad un imprenditore ibleo

Avrebbero tentato di estorcere 100mila euro ad un imprenditore minacciandolo di rendere pubbliche le foto scattate durante un rapporto sessuale con delle giovani prostitute dell’Est. Una 30enne è stata arrestata ieri a Catania.

0 condivisioni

operazione dei carabinieri

Incontri ‘hot’ a Belpasso:
denunciati due cinesi

I carabinieri, fingendosi interessati all’annuncio, sono riusciti a fissare un appuntamento. Nell’appartamento i militari hanno un lettino per massaggi e numerosi contraccettivi. Denunciate due persone per sfruttamento della prostituzione.

0 condivisioni

ai domiciliari per sfruttamento

Catania, prostituzione on the road
Alla Plaia un camper come alcova

Il parcheggio dove le coppiette cercano intimità, una casa dell’amore su quattro ruote e strani codici d’ammiccamento. La storia scoperta dai carabinieri di Catania ha dell’incredibile e del pruriginoso, ma si tratta comunque di un fatto di cronaca nera.

0 condivisioni

arrestato un colombiano di 35 anni

Casa a luci rosse ad Acitrezza
Incontri ‘hot’ a due passi dal porto

Una casa a ‘luci rosse’ nei luoghi dei Malavoglia. A scoprirla sono stati i carabinieri di Acireale in un pied à terre a pochi passi dal porticciolo di Acitrezza, frazione marina di Aci Castello, dove da tempo si registrava un certo viavai.

0 condivisioni

Operazione 'Iubita' della Polizia di Siracusa

Prostituzione, sgominata banda
che reclutava giovani romene

La Polizia di Stato ha scoperto un’organizzazione composta da romeni e italiani che a Siracusa e nelle provincia di Catania e Messina era dedita al reclutamento, alla induzione e allo sfruttamento della prostituzione di giovani romene.

0 condivisioni

Chiesto per la coppia il giudizio immediato

Centri massaggi a ‘luci rosse’
Indagata coppia di coniugi a Palermo

Nel novembre 2013 Vito Signorino era stato assolto con formula piena dopo circa sei mesi dalla scoperta del centro massaggi a luci rosse ‘Blue Moon’ a Palermo. Ma, malgrado il rischio che aveva corso di essere condannato, Signorino e la moglie Rosalia Arcara immediatamente aprirono due nuovi centri e tranquillizzarono le ragazze che avevano lavorato per loro. Adesso sia lui che la moglie sono sotto inchiesta per sfruttamento della prostituzione e per loro e’ stato chiesto il giudizio immediato.

0 condivisioni

Coinvolte anche persone insospettabili

Sfruttamento della prostituzione
Sgominata organizzazione a Ragusa

La polizia ha sgominato una organizzazione dedita allo sfruttamento della prostituzione. Le indagini sono partite nel 2012 permettendo di denunciare per i reati di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione ben 5 persone, 3 italiani ed una coppia di colombiani.

0 condivisioni

Condannata Monica Camilla Perez

Si fingeva cliente e chiedeva soldi
ai trans: confermata la condanna

La prima sezione della corte d’appello di Palermo ha confermato la condanna a cinque anni inflitta in primo grado a Monica Camilla Perez per sfruttamento della prostituzione. La donna avrebbe preteso dei soldi dai transessuali che si prostituivano in un’abitazione vicina alla stazione centrale di Palermo.

0 condivisioni

La donna è riuscita a liberarsi e denunciarlo

Gela, nigeriana segregata e costretta
a prostituirsi: un arresto

Arrestato dagli agenti del commissariato di Gela, un ghanese di 30 anni, incensurato. L’uomo dopo aver convinto una nigeriana a venire in Sicilia promettendole un lavoro, l’avrebbe costretta a vendersi.

0 condivisioni

in manette un 26enne

Faceva prostituire la fidanzata
Arrestato romeno a Vittoria

Il romeno Nicusor Vlad, 26 anni, e’ stato arrestato a Vittoria (Ragusa) dalla polizia con l’accusa di aver costretto la sua fidanzata a prostituirsi. La donna, anche lei romena, lo aveva denunciato nell’agosto del 2013 e a conclusione delle indagini e’ stato emesso nei confronti di Vlad un ordine di custodia cautelare in carcere per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione.

0 condivisioni

Coinvolta anche la città di Messina

Vasta operazione antidroga e antiprostituzione in diverse città

Dalle prime ore dell’alba, nelle province di Cremona, Brescia, Bergamo, Milano, Messina e Crotone, i militari del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale Carabinieri di Cremona, con il concorso dei Comandi Provinciali interessati, stanno dando esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di diversi soggetti

0 condivisioni

Segnalati un catanese e la fidanzata ecuadoregna

Prostituzione in un residence
a Marina di Ragusa: due denunce

Un catanese di 43 anni e la sua fidanzata ecuadoregna di 35 anni sono stati denunciati da carabinieri del comando provinciale di Ragusa per sfruttamento della prostituzione.

0 condivisioni

Palermo, costrette a "battere" nel parco della favorita

Quattro schiave sessuali nigeriane liberate dalla polizia, 2 arresti

A tenerle segregate e sfruttarle una coppia di loro connazionali che sono stati arrestati. Si cerca una terza persona

0 condivisioni

Il giro d'affari era milionario

Sfruttamento della prostituzione:
5 misure cautelari nel Messinese

La polizia ha eseguito a Sant’Agata di Militello  due ordinanze di custodia cautelare ai domiciliari e tre obblighi di dimora nei confronti di cinque persone accusate di associazione a delinquere finalizzata alla sfruttamento della prostituzione.

0 condivisioni

Accusato di sfruttamento della prostituzione

Body massage in società finanziaria:
arrestato il titolare a Palermo

Massimiliano La Rosa, 32 anni, gestore di una società finanziaria in via Belgio a Palermo, è stato arrestato da polizia e carabinieri con l’accusa di sfruttamento alla prostituzione. Nei locali della società Multiservizi avrebbe impiegato due massaggiatrici che ricevevano clienti.

0 condivisioni

In manette Biagio Fiorenza di 49 anni

Catania, scoperte due case a ‘luci rosse’

Due case a luci rosse sono state scoperte dai carabinieri in via Mascagni e via Santa Sofia, a Catania. In manette per sfruttamento della prostituzione è finito Biagio Fiorenza, di 49 anni. Denunciato a piede libero per lo stesso reato S.V., di 71 anni. Le donne, tutte straniere di origini sudamericane, erano solite “darsi il cambio” a scadenza settimanale o bisettimanale nelle due abitazioni, date loro in locazione a prezzi esagerati.

0 condivisioni

In manette Biagio Fiorenza di 49 anni

Catania, scoperte due case a 'luci rosse'

Due case a luci rosse sono state scoperte dai carabinieri in via Mascagni e via Santa Sofia, a Catania. In manette per sfruttamento della prostituzione è finito Biagio Fiorenza, di 49 anni. Denunciato a piede libero per lo stesso reato S.V., di 71 anni. Le donne, tutte straniere di origini sudamericane, erano solite “darsi il cambio” a scadenza settimanale o bisettimanale nelle due abitazioni, date loro in locazione a prezzi esagerati.

0 condivisioni

Arrestato lo scorso aprile

Prostituzione: a giudizio poliziotto per sfruttamento

Il gup di Palermo Lorenzo Iannelli ha rinviato a giudizio un poliziotto per agevolazione, favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione. Mannino, assieme ai tre romeni Gheorge Bogdan Buiciuc, Ilie Mihai, Daminel Margelu, sarà processato dalla quarta sezione del Tribunale di Palermo il 21 marzo.

0 condivisioni

SFRUTTAMENTO DELLA PROSTITUZIONE

Tre lucciole come inquiline
Arrestata la padrona di casa

I carabinieri hanno arrestato una donna incensurata che, consapevolmente, aveva affittato un appartamento a tre prostitute facendosi pagare un canone a dir poco esoso.

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.