domenica - 21 luglio 2019

 

Archivio

chiesto nuovo arresto per ricercatrice universitaria

Rischio terrorismo a Palermo
Scontro nella magistratura

Una ‘donna pericolosa’ che inneggia alla guerra santa e che rappresenta una minaccia reale. Non si tratta di una semplice opinione ma di un fatto dimostrato e occorre ridurre il rischio applicando il carcere. La procura di Palermo ha depositato un ricorso complesso e circostanziato contro la scelta del Gip di non mandare in carcere

0 condivisioni

Allarme terrorismo a Palermo
Fermata ricercatrice libica dell’Unipa

La donna, di 45 anni, vive da tre anni a Palermo e avrebbe fatto propaganda terroristica, sarebbe imparentata con membri del terrorismo internazionale e in contatto con i gruppi combattenti stranieri

0 condivisioni

S'intensificano le operazioni di controllo territorio

Messina, la Digos contro il terrorismo
Fermato marocchino a Savoca

Dopo le stragi di Parigi e in concomitanza con il Giubileo della Misericordia, anche la Digos di Messina intensifica i controlli sul territorio. Fermato un cittadino marocchino di ventinove ritenuto soggetto pericoloso.

0 condivisioni

gli scatti diffusi dalla questura di ragusa

Isis, sul cellulare del siriano
foto in posa con le armi in mano

C’è una foto in cui il cittadino siriano di 20 anni, fermato l’11 dicembre dalla Polizia di Ragusa, dopo essere sbarcato a Pozzallo, compare con un mitra in mano.

0 condivisioni

l'interrogatorio di garanzia a Catania

‘Allah è grande, ma l’Isis lo è di più’
Sms di un siriano sbarcato in Sicilia

“Allah è grande, ma l’Isis lo è di più”: è il testo di uno degli sms contenuti nel telefono cellulare di un siriano fermato nei giorni scorsi  perché sospettato di terrorismo.

0 condivisioni

l'opinione

Dilagano violenza e intolleranza
Il ruolo della scuola è centrale

Scuola, famiglia, televisione, giornali, ecc., dovrebbero essere molto attenti nel dare messaggi e informazioni, nel proporre modelli culturali e spunti di riflessione. L’analisi del preside Orazio Bianco su quanto sta accadendo dopo gli attentati di Parigi

0 condivisioni

Tifosi inviati a a raggiungere il Barbera in aniticipo

Palermo-Juventus, misure speciali
La partita è a rischio terrorismo

E’ considerato un evento a rischio la partita di calcio Palermo-Juventus che si giocherà domenica (29 novembre) alle 20,45, nel capoluogo siciliano.

0 condivisioni

Interventi al porto, aeroporto e teatri

Terrorismo, vertice in prefettura
Primi interventi anti Isis a Palermo

Vertice ieri fino a sera in prefettura per l’emergenza terrorismo a Palermo. All’incontro hanno preso parte i rappresentati della questura di Palermo, della prefettura, dei carabinieri, guardia di finanza, dell’ente porto, dell’aeroporto e dei teatri Massimo, Politeama e Biondo.

0 condivisioni

il prelato ha ricordato le vittime di parigi

Gristina invoca pace per i popoli
L’arcivescovo in visita ad Etnapolis

“Dove c’è condivisione, c’è gioia”. Con queste parole, l’arcivescovo di Catania, monsignor Salvatore Gristina, ha salutato ieri il pubblico riunito a Etnapolis dove si è recato in visita pastorale in occasione del decimo anniversario della struttura

0 condivisioni

oggi pomeriggio

Visita dell’arcivescovo a Etnapolis
Momento di preghiera per la pace

L’arcivescovo di Catania monsignor Salvatore Gristina, si recherà in visita pastorale a Etnapolis, in occasione del decimo anniversario della struttura. Previsto un momento di preghiera nella cappella del centro commerciale.

0 condivisioni

Coordinata dalla Capitaneria di porto

Terrorismo, esercitazione a Gela
Simulati ordigni a bordo di petroliera

Esercitazione antiterrorismo e per il contrasto della pirateria marittima a bordo di una petroliera al porto di Gela, coordinata dalla Capitaneria di porto.

0 condivisioni

Pacco sospetto in via Notarbartolo

Terrorismo, psicosi Parigi
Allarme bomba a Palermo

Psicosi terrorismo anche a Palermo dopo l’attentato di Parigi. Scattato l’allarme in via Notarbartolo a Palermo.

0 condivisioni

parla Mufid Abu Touq

“Ma voi non piangete nostri morti…”
La versione dell’imam di Catania

“Noi musulmani non siamo di seconda categoria. Noi siamo come voi. Tutti gli uomini sono uguali. Noi piangiamo per voi, come adesso in Francia, ma voi non piangete le nostre vittime come avviene in Palestina o in Iraq”.E’ l’opinione dell’Imam della moschea di Catania, Mufid Abu Touq.

0 condivisioni

il discorso del presidente ardizzone

L’Ars commemora le vittime di Parigi
“Cordoglio profondo dei siciliani”

“E’ chiaro – ha detto Ardizzone – che la strage di venerdì non è solo un attacco alla Francia, ma all’intera Europa e a tutti quei popoli che della democrazia e della libertà hanno fatto una ragione di vita”.

0 condivisioni

lunedì lutto cittadino

Palermo solidale con Parigi
Oltre 2mila persone manifestano

Al termine della manifestazione il Coro del Teatro Massimo (per l’occasione illuminato con i colori della bandiera francese) ha intonato la Marsigliese, seguito da un lungo e commosso applauso dei presenti. Il Teatro Biondo ha esposto oggi la bandiera transalpina a mezz’asta. GUARDA LE FOTO

0 condivisioni

Parla il vice presidente della comunità islamica in Sicilia

Ismail: “Terroristi tra migranti?
Pericolo c’è, inutile negarlo”

Per il vice Presidente della Comunità islamica in Sicilia, Bouchnafa Ismail,esistono due ‘pericoli’ che conferma parlando a BlogSicilia: quello della presenza di terroristi fra i migranti che sbarcano in Italia e sul rischio attentati nel nostro Paese.

0 condivisioni

Chiesti provvedimenti in materia di sicurezza

Poliziotti lavavetro ai semafori
L’iniziativa del Sap a Palermo

Poliziotti ai semafori e negli incroci al posto dei lavavetri, armati di secchi e spazzoloni, per distribuire 500.000 cartoline ai cittadini e agli automobilisti e sensibilizzare, anche dalla provincia, il Governo all’adozione di provvedimenti urgenti in materia di sicurezza, resi ancora più necessari dall’emergenza terrorismo.

0 condivisioni

Si tratta di un testo di cento pagine

Missili puntati anche sulla Sicilia
Isis, online documento con minacce

“Missili verso il cuore dell’Europa”, come vendetta per quanto patito “dai fratelli in Siria”. E’ quanto annuncia un documento propagandistico che l’Isis sta facendo circolare su internet, contenente minacce all’Europa e all’Italia, attualmente allo studio degli apparati antiterrorismo.

0 condivisioni

L'uomo soffrirebbe di disturbi psichici

Terrorismo, ex militare convertito
Domani la convalida dell’arresto

E’ stata fissata per domani, davanti al gip, l’udienza di convalida dell’arresto di Giacomo Piran l’ex allievo ufficiale dell’esercito convertito all’Islam arrestato, ieri, in flagranza, dalla Digos, nell’ambito di un’operazione antiterrorismo.

0 condivisioni

nessuna presenza terroristica fra i migranti

Terrorismo, allerta altissimo in Italia
Ma nessun riscontro da Palermo

Distinguere chi prega da chi spara. Dall’inchiesta di Palermo fino ad ora non è emerso nulla su migranti e moschea di Villabate

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.