Archivio

Arrestato dai carabinieri Francesco Di Pietro

Gela, ubriaco spara 17 colpi di fucile dal balcone di casa

Un disoccupato di Gela, Francesco Di Pietro, 32 anni, è stato arrestato dai carabinieri, la notte scorsa, perché, in evidente stato di ebbrezza, ha sparato 17 colpi di fucile dal balcone del suo alloggio, al terzo piano di un edificio che si affaccia sul piazzale della stazione ferroviaria, in quel momento deserta.

0 condivisioni

in azione i carabinieri

Ubriaco sfascia le auto in sosta
Arrestato un uomo a Mascalucia

In pochi minuti aveva seminato il panico fra i residenti della zona perché ubriaco stava danneggiando le auto in sosta. E’ accaduto ieri sera, a Mascalucia in provincia di Catania, dove nella centralissima via Etnea.

0 condivisioni

E' accaduto a Gioiosa Marea nel Messinese

Ubriaco picchia la ex davanti
al nuovo compagno: arrestato

I carabinieri hanno arrestato per stalking, a Gioiosa Marea, nel Messinese, Salvatore Insana, 40 anni. L’uomo, ubriaco, ha picchiato l’ex convivente che si trovava con l’attuale compagno.

0 condivisioni

Succede a palermo, ha fatto un volo di 5 metri

Precipita dalla finestra di un albergo
Studente belga in coma a “Villa Sofia”

Mignolet Antoine Dominique, studente belga di 20 anni, dopo essere salito sul davanzale della finestra della sua camera al primo piano nel tentativo di raggiungere un terrazzo attiguo, è caduto nel vuoto per circa 5 metri.

0 condivisioni

L'uomo si trova adesso ai domiciliari.

Ubriaco minaccia con un coltello la sua ex compagna: arrestato operaio

Un arresto per stalking è stato effettuato nei giorni scorsi dai Carabinieri nella zona della bassa Quisquina. C.D., un operaio di 40 anni, ubriaco, ha minacciato con un coltello di 20 cm di lunghezza l’ex compagna.

0 condivisioni

Era agli arresti domiciliari

Trapani, ubriaco danneggia locale
del centro storico: arrestato

Nonostante fosse sottoposto al regime degli arresti domiciliari, ha danneggiato un locale del centro storico di Trapani. Protagonista il pregiudicato Mario Papa di 45 anni. L’uomo, ubriaco, è entrato all’interno del Caffè Noir, in via Fardella dopo aver inveito contro il proprietario è passato alle vie di fatto danneggiando il locale.

0 condivisioni

Il maggiordomo lavorava presso i principi Alliata

Domestico morto a Palermo:
è caduto perchè forse era ubriaco

Prima di cadere dalle scale, barcollava, probabilmente in stato di ubriachezza, Giovanni Guacihichulca Reinoso, il domestico ecuadoregno di 37 anni trovato morto in fondo alla scalinata del palazzo in cui lavorava, un edificio quattrocentesco dei principi Alliata di Pietratagliata a Palermo.

0 condivisioni

La vicenda risale al 2009

Ubriaco palpeggia nipote 16enne:
condannato a 10 mesi

Il gup Luigi Petrucci ha condannato a 10 mesi di carcere un farmacista palermitano accusato di violenza sessuale nei confronti della nipote di 16 anni. L’uomo l’avrebbe palpeggiata mentre dormiva. Il pm Fabiola Furnari aveva chiesto 2 anni di reclusione.
I fatti sono del 2009.

0 condivisioni

E' successo sabato notte a Marina di Ragusa

Ubriaco investe tre auto parcheggiate e scappa

Non deve di certo allietare la giornata svegliarsi al mattino e trovare la propria auto, parcheggiata davanti la porta di casa, ammaccata. Così come quella del vicino. E anche la successiva. Un filotto. È successo a degli abitanti di via Rimembranza a Marina di Ragusa, frazione rivierasca del capoluogo ibleo, la domenica del fine settimana appena trascorso.

0 condivisioni

L'uomo ha aggredito la donna davanti i figli

Calci e pugni alla moglie
Arrestato ubriaco a Palermo

Torna a casa ubriaco e, armato di coltello, al culmine di una lite, aggredisce la moglie, alla presenza dei figli minorenni, prendendola a calci e pugni. Poi si scaglia contro i poliziotti intervenuti nell’abitazione della coppia per ristabilire la calma ma viene bloccato e arrestato. E’ accaduto a Palermo. In manette per maltrattamenti e minacce in famiglia e
resistenza a pubblico ufficiale e’ finito Pietro Di Lorenzo, di 39 anni.

0 condivisioni

è successo ieri sera a librino

Ubriaco si barrica in casa con
la figlia neonata, arrestato a Catania

Matteo Caruso, pregiudicato di 58 anni, era rincasato in preda all’alcol e aveva reagito con violenza ai rimproveri della moglie, mettendola in fuga con un coltello da cucina. Poi si era chiuso in camera da letto con la neonata, e poco dopo si e’ addormentato.

0 condivisioni

è accusato di una serie di reati

Gela, ubriaco minaccia i clienti
di un bar con un coltello: arrestato

ieri sera un 34enne si è presentato ubriaco in un bar della cittadina nissena e ha iniziato a minacciare con un coltello di 30 centimetri i presenti, seminando il terrore. Allertati, i militari dell’Arma sono prontamente arrivati nel bar. Alla vista dei carabinieri, il 34enne non ha esitato a scagliarsi anche contro di loro e solo dopo alcuni minuti è stato immobilizzato e disarmato.

0 condivisioni

il comunicato del club rosanero

Il Palermo ascolterà Bertolo
e valuterà eventuali provvedimenti

Il Palermo ha reso noto di avere appreso negli ultimi minuti quanto sarebbe accaduto nel corso di questa
mattina al calciatore Nicolas Bertolo. “L’U.S. Città di Palermo – si legge nella nota – una volta verificato quanto occorso al suo tesserato ed ascoltata la sua versione e quella degli organi competenti, deciderà eventuali provvedimenti”.

0 condivisioni

il calciatore rosa ha tentato di aggredire un agente

Denunciato giocatore del Palermo perché “guidava ubriaco”

Un calciatore del Palermo calcio, il centrocampista argentino Nicholas Santiago Bertolo, è stato denunciato dalla polizia dopo un inseguimento. Il giocatore è stato fermato al volante di una BMW X6 con un tasso alcolemico superiore ai limiti di legge

0 condivisioni

Un vicino di casa ha telefonato ai carabinieri

Ubriaco aggredisce la madre per soldi: arrestato 23enne a Randazzo

Ubriaco ha aggredito e minacciato la madre con un grosso coltello da cucina per avere dei soldi. Con l’accusa di tentata estorsione, minacce, lesioni e maltrattamenti in famiglia i carabinieri hanno arrestato a Randazzo, nel Catanese, M. S., 23 anni.

0 condivisioni

la donna è stata soccorsa dalla polizia

Vittima si rifugia in un supermercato arrestato romeno per stallking a Messina

La donna ha riferito che Marius Rotarescu, 38 anni, la perseguitava con telefonate ossessive a appostamenti presso l’abitazione dove prestava servizio come badante, e che aveva poi cominciato a pretendere somme in denaro e a picchiarla. L’aggressore era ubriaco ed è accusato anche di violenza privata, maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale.

0 condivisioni

Fermato dai carabinieri

Ubriaco minaccia i passanti
Arrestato romeno a Gela

Resistenza a pubblico ufficiale e porto abusivo di armi. Questa l’accusa ai danni del romeno Auriel Tiutiu, 43 anni, bracciante agricolo, arrestato dai carabinieri a Gela.

0 condivisioni

Chiesti undici anni di reclusione

Guida ubriaco e uccide una ventenne, per il pm è omicidio volontario

Il pm Miriam Cantone ha richiesto undici anni di reclusione per omicidio volontario nel processo a Diego Pappalardo, il 23enne che il 24 gennaio scorso a Catania, dopo non essersi fermato a un controllo dei carabinieri, con la sua Mercedes classe A, si scontrò con una Ford Fiesta, causando la morte della ventenne Sonia Siclari e il ferimento di altri cinque giovani che stavano rientrando a casa da una festa per il compleanno di un loro amico.

0 condivisioni

Bloccata la circolazione veicolare in via Libertà

Prende in “ostaggio” un autobus, in manette un 40enne a Palermo

Prende in “ostaggio” un autobus e aggredisce il conducente. Accade a Palermo dove i poliziotti del commissariato Libertà hanno arrestato Antonino Canfarotta, 40enne palermitano, accusato di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e interruzione di pubblico servizio. Canfarotta, in evidente stato di ubriachezza, ha letteralmente tenuto in scacco gli autisti di due bus dell’Amat, l’azienda trasporti del Comune, in transito lungo l’asse di via Libertà e, con loro, l’intera circolazione veicolare del centro cittadino.

0 condivisioni

Aggrediti sanitari e agenti di polizia

Aggressione al pronto soccorso, in manette un 24enne ubriaco

Si era recato al pronto soccorso dell’ospedale Villa Sofia di Palermo per farsi curare una contusione ad una gamba riportata a seguito di una caduta dalle scale. Ma, improvvisamente, in attesa che arrivasse il suo turno, ha minacciato ed aggredito i sanitari e gli agenti di polizia intervenuti per bloccarlo, mettendo a soqquadro i locali del pronto soccorso.

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.
Leggi le ultime notizie di blogsicilia.it qui