Archivio

emanuela fiore lavora alla gazzetta del sud

Incendiata l’auto di una giornalista
a Pace del Mela

Intimidazione nei confronti di Emanuela Fiore, giornalista pubblicista, corrispondente da Pace del Mela del quotidiano Gazzetta del Sud di Messina. Alla cronista, la notte scorsa, e’ stata incendiata l’auto, una Opel Corsa, posteggiata a poca distanza dall’abitazione.

0 condivisioni

oggi la commemorazione

45 anni fa il delitto De Mauro
Palermo ricorda il cronista ucciso

A 45 anni dalla scomparsa, i cronisti siciliani ricorderanno il giornalista Mauro De Mauro, sequestrato da un commando mafioso alla fine dell’estate del 1970 davanti al portone di casa nella zona residenziale di Palermo.

0 condivisioni

44 anni fa la mafia sequestrava e uccideva il giornalista

Palermo ricorda Mauro De Mauro

Dopo aver piantato ieri un albero dedicato al beato Giuseppe Puglisi, ucciso dalla mafia nel 1993, nel Giardino della Memoria di Ciaculli a Palermo, oggi è in programma un altro appuntamento dell'Unci nel capoluogo siciliano. Il cronista de L'Ora Mauro De Mauro, scomparso la sera del 16 settembre 1970 a Palermo, sarà ricordato dal gruppo siciliano dell'Unione cronisti in viale delle Magnolie.

0 condivisioni

la denuncia delle 5 cooperative d'impresa isolane

Finanziaria, 30 milioni in meno
per l’accesso al credito delle aziende

“E’ bene che si sappia che questa notte, con l’approvazione della legge finanziaria, il parlamento regionale ha tolto 30 milioni al mondo della cooperazione per coprire i costi dei forestali. Quello della cooperazione è stato l’unico settore economico ad avere prodotto in Sicilia una crescita dell’occupazione del 7,1% dal 2008 al 2013”.

0 condivisioni

Ricordati giornalisti e magistrati uccisi dalla mafia

Giardino della Memoria di Ciaculli
Visita degli studenti del “Parlatore”

Giornata all'insegna dell'antimafia. Toccante la testimonianza di Fulvio Alfano, figlio di Beppe, il cronista de “La Sicilia” ucciso dalla mafia l'8 gennaio 1993 a Barcellona Pozzo di Gotto.

0 condivisioni

secondo giorno di dibattiti in ricordo del giornalista

Vent’anni fa la mafia
uccideva Beppe Alfano

L’8 gennaio 1993 il giornalista de “La Sicilia” fu colpito da tre proiettili mentre era alla guida della sua auto in via Marconi a Barcellona Pozzo di Gotto. Seguì un lungo processo, tuttora non concluso, che condannò un boss locale all’ergastolo per aver organizzato l’omicidio, lasciando ancora ignoti i veri mandanti. Barcellona sta ricordando il cronista con una serie di incontri e workshop.

0 condivisioni

vantano crediti per 21 milioni dal comune

Sos delle coop sociali di Catania:
”A rischio l’assistenza per seimila utenti”

“Ancora pochi mesi e le cooperative sociali di Catania saranno costrette a chiudere”. E’ questo il grido di allarme lanciato oggi dai rappresentanti di Agci, Confcooperative, Legacoop, Unci ed Unicoop, che rappresentano in città la totalità delle circa 40 cooperative sociali che operano per conto del Comune e che danno lavoro a circa mille addetti.

0 condivisioni

vantano crediti per 21 milioni dal comune

Sos delle coop sociali di Catania:
"A rischio l'assistenza per seimila utenti"

“Ancora pochi mesi e le cooperative sociali di Catania saranno costrette a chiudere”. E’ questo il grido di allarme lanciato oggi dai rappresentanti di Agci, Confcooperative, Legacoop, Unci ed Unicoop, che rappresentano in città la totalità delle circa 40 cooperative sociali che operano per conto del Comune e che danno lavoro a circa mille addetti.

0 condivisioni

vantano crediti per 21 milioni di euro

Il Comune di Catania non paga
coop sociali a rischio fallimento

Gran parte delle aziende che collaborano con il Comune di Catania nella erogazione di servizi all’utenza svantaggiata vive una gravissima situazione finanziaria. Solo la cooperazione sociale conta come attori dell’erogazione dei servizi sociali circa 40 enti e un migliaio di lavoratori, oltre ad un indotto di pari dimensioni. Lunedì conferenza stampa alla Camera di Commercio.

0 condivisioni

vantano crediti per 21 milioni di euro

Il Comune di Catania non paga
coop sociali a rischio fallimento

Gran parte delle aziende che collaborano con il Comune di Catania nella erogazione di servizi all’utenza svantaggiata vive una gravissima situazione finanziaria. Solo la cooperazione sociale conta come attori dell’erogazione dei servizi sociali circa 40 enti e un migliaio di lavoratori, oltre ad un indotto di pari dimensioni. Lunedì conferenza stampa alla Camera di Commercio.

0 condivisioni

Per il delitto condannati Riina, Bagarella, Ganci, Madonia, Greco

In ricordo di Mario Francese, lucido e coraggioso cronista

Le sue lucide esternazioni misero per la prima volta l’accento sul pericolo rappresentanto dalla mafia allora emergente, quella dei “corleonesi”. “La repubblica dei mafiosi”, pubblicato sul Giornale di Sicilia poco prima di morire, è un ritratto della società e della politica dell’epoca, quella che con tanti lutti e tanti drammi trafiggerà la Sicilia nei decenni a seguire.

0 condivisioni

Fu ucciso da killer dei corleonesi per i suoi articoli di denuncia

Delitto Francese 32 anni dopo,
cerimonia in via Campania

Il sacrificio del giornalista Mario Francese, ucciso 32 anni fa dalla mafia a Palermo, sara’ ricordato alle 9 di domani, con una cerimonia che si svolgera’ sul luogo dell’agguato, in viale Campania.

0 condivisioni

Siracusa per Informazione Libera

Si sono susseguite in questi giorni le attestazioni di sostegno alla manifestazione in difesa della libertà di informazione che si terrà domani a Siracusa per iniziativa della sezione provinciale dell’Assostampa, in tutte le sue articolazioni (Ucsi, Unci e Ussi), e di un gruppo di associazioni operanti in ambiti diversi. L’appuntamento è per domani alle 17,30

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.
Leggi le ultime notizie di blogsicilia.it qui