Archivio

Alla presenza dei magistrati Teresi e Di Matteo

Villa Piccolo ricorda Impastato
Un giorno in memoria di Peppino

Martedì (7 luglio), a partire dalle 9, a Villa Piccolo, a Capo d’Orlando, è in programma un incontro su “Le opere e i giorni” di Peppino Impastato, ucciso dalla mafia nel 1978 a Cinisi.

0 condivisioni

La Corte d'Assise deciderà il 25 settembre

Stato-mafia, la Procura di Palermo:
“Sentire Napolitano è ancora utile”

La Corte d’Assise di Palermo, presieduta da Alfredo Montalto, scioglierà il 25 settembre, alla ripresa del processo sulla trattativa Stato-mafia, la riserva in ordine alla richiesta di sentire il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. E’ stato annunciato al termine della deposizione di Vitaliano Esposito, dopo che il procuratore aggiunto Vittorio Teresi aveva manifestato “l’opportunità di dare corso

0 condivisioni

Sul traferimento del processo su trattativa Stato-mafia

Mario Mori presenta un esposto
contro Ciancimino Jr e il pm Teresi

L’ex generale del Ros ha presentato un esposto in relazione alle dichiarazioni rilasciate nei mesi scorsi da Massimo Ciancimino e dal procuratore aggiunto di Palermo Vittorio Teresi contro la richiesta di trasferimento del processo sulla trattativa Stato-mafia.

0 condivisioni

dopo le minacce al pg Scarpinato

Allarme al Tribunale di Palermo
Teresi: “C’è preoccupazione”

“Sì, è stato individuato il palazzo di giustizia come obiettivo simbolico da colpire. C’è molta preoccupazione”. Il procuratore aggiunto di Palermo Vittorio Teresi non nasconde l’allarme diffuso fra i magistrati di Palermo.

0 condivisioni

Il processo di Palermo in trasferta: c'è anche Di Matteo

Stato-mafia, è il giorno di Spatuzza
“Don Puglisi voleva nostro territorio”

All’aula bunker di Rebbibia a Roma è il giorno di Gaspare Spatuzza. Il pentito di mafia comparirà davanti alla II corte d’Assise di Palermo. Verrà ascoltato all’interno del processo sulla presunta trattativa Stato-Mafia. Blindatissima l’aula dove parlerà l’ex affiliato al clan di Brancaccio di Palermo.

0 condivisioni

Il procuratore attacca Mori, Subranni e De Donno

Stato-mafia, il pm Teresi: “Richiesta trasferimento? Logica trattativa”

“Eticamente e giuridicamente sbagliato. E’ la stessa logica su cui si è basata la trattativa ed è stata formulata dagli stessi imputati del processo che si celebra per gli stessi motivi”. Queste le parole del procuratore aggiunto di Palermo, Vittorio Teresi, conversando con i giornalisti a margine dell’udienza del processo in corso all’aula bunker di Palermo,

0 condivisioni

il procuratore aggiunto di Palermo

Operazione Agrion, Teresi:
“E’ l’ora di dire basta al pizzo”

E’ chiaro il procuratore aggiunto di Palermo Vittorio Teresi che si scalda nel raccontare la vicenda vivendo l’ingiustizia e l’assurda violenza. “Palermo è una città strana – aggiunge – sono 35 anni che mi occupo di questi reati e penso che come mi sono stancato io si debbano essere stancati io palermitani”.

0 condivisioni

Rapporti con le famiglie mafiose di Brancaccio

Sequestrati 51 milioni a impreditore
Beni della famiglia Niceta

Il sequestro è scattato al patrimonio di Mario Niceta e dei figli Massimo, Pietro e Olimpia. Vale 50 milioni di euro e comprende le societa’ che gestiscono una serie di negozi a Palermo (in via Roma, Corso Camillo Finocchiaro Aprile, viale Strasburgo e via Ruggero Settimo con il marchio Olimpia) e a Trapani (Blue Spirit e Niceta Oggi all’interno del centro commerciale Belicitta’ di Castelvetrano). Ecco l’elenco dei beni sequestrati.

0 condivisioni

alfano: "non escludiamo nuova strategia stragista"

Mafia, nuove minacce a Di Matteo
Riina intercettato da una microspia

Proprio mentre il Ministro Alfano a Palermo riuniva il Comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza Pubblica per esprimere ai magistrati la presenza dello Stato, (VIDEO) si apprende, a margine del medesimo comitato, che il boss Totò Riina sarebbe tornato a minacciare il pm palermitano Nino Di Matteo. ASCOLTA IL MINISTRO ALFANO

0 condivisioni

Il ministro dell'Interno nel capoluogo dell'Isola

Alfano: “Task force per emergenza abitativa con beni confiscati”

Il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, a Palermo, incontrando i giornalisti al termine della riunione del Comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza pubblica, svoltasi nella prefettura del capoluogo, parla delle continue minacce rivolte ai magistrati.

0 condivisioni

Restano ai loro posti gli aggiunti Agueci, Teresi e Scalia

Procura di Palermo, il Csm decide: “Corselli sarà il vice di Messineo”

Claudio Corselli, 62 anni, già procuratore aggiunto ad Agrigento e a Siracusa, è il nuovo vice del procuratore di Palermo, Francesco Messineo.

0 condivisioni

Lo rivela il quotidiano la Repubblica

Stato mafia, l’ordine di Riina:
“Uccidete il pm Di Matteo”

Dal carcere milanese di Opera il boss corleonese Toto’ Riina si sarebbe lasciato andare a uno sfogo con un detenuto.

0 condivisioni

Dopo le dichiarazioni del procuratore Teresi

Sentenza Mori tra accuse e scuse
Messineo ai pm: “Basta con opinioni”

Dopo il “4” rifilato al tribunale di Palermo per la sentenza di assoluzione Mori Obinu, Teresi aveva fatto mea culpa. Ma le sue parole non sono state sufficienti e sulla questione interviene il procuratore capo di Palermo stilando il decalogo dei rapporti tra stampa e magistratura.

0 condivisioni

Il procuratore aggiunto di Palermo fa ammenda

Sentenza Mori, Teresi si scusa
Dopo il ‘4’ rifilato ai giudici

Arrivano le scuse pubbliche del procuratore aggiunto di Palermo, Vittorio Teresi, dopo le parole critiche dette una settimana fa sulla sentenza Mori. Il magistrato aveva rifilato un secco 4, all’operato dei giudici, commentando le motivazioni della sentenza di assoluzione del generale Mario Mori. GUARDA IL VIDEO

0 condivisioni

la giornata siciliana in pillole

BlogSicilia Video News,
Oggi in Sicilia in 2 minuti

La giornata siciliana in 2 minuti. E’ on line l’edizione odierna (15 ottobre) dello smart Tg di Blog Sicilia Tv. Il riassunto delle principali notizie siciliane è disponibile ogni sera dal lunedì al venerdì

0 condivisioni

Il procuratore aggiunto di Palermo su mafia e politica

Teresi, dichiarazioni shock:
“Boss presi in giro dai politici”

Il procuratore aggiunto di Palermo, Vittorio Teresi, nel corso della conferenza stampa in cui si illustravano i particolari dell’operazione Nuovo Mandamendo 3 ha rilasciato dichiarazioni fortissime. Un appello rivolto non alle istituzioni ma ai capi di Cosa Nostra. Un invito in cui chiede di fatto di denunciare i politici corrotti: “Voglio fare un appello diverso,

0 condivisioni

Centinaia di agende rosse in corteo per la città

Palermo ricorda Paolo Borsellino
Di Matteo: “Dovere etico e morale”

Centinaia di cittadini giunti da ogni parte d’Italia e con in mano un’agenda rossa hanno preso parte al sit-in al grido di “Fuori la mafia dallo Stato”. Capofila del corteo Salvatore Borsellino. Presenti i magistrati Vittorio Teresi e Antonino Di Matteo.

0 condivisioni

Palermo, l'accusa aveva chiesto nove anni

Trattativa Stato-mafia, assolti Mori e Obinu: “Il fatto non costituisce reato”

Il generale Mario Mori e il colonnello Mauro Obinu sono stati assolti dall’accusa di favoreggiamento aggravato dall’agevolazione a Cosa nostra. La sentenza è stata pronunciata, dopo circa sette ore e mezza di camera di consiglio, dalla quarta sezione del tribunale presieduta da Mario Fontana, alla presenza dei due ufficiali. L’accusa aveva chiesto 9 anni per

0 condivisioni

reso noto il calendario della "tre giorni"

Strage Borsellino 21 anni dopo
le manifestazioni per ricordare

Mancano due settimane al ventunesimo anniversario della strage di via D’Amelio ed è stato reso noto il calendario delle manifestazioni che si svolgeranno a Palermo per ricordare gli avvenimenti del 1992. Tre giorni di manifestazioni “rinvigorendo” una memoria che appena qualche anno fa sembrava si stesse spegnendo.

0 condivisioni

Le ricerche per un libro riaprono il caso

La strage Chinnici e il mistero del fascicolo scomparso e poi ritrovato

Per 15 anni non se ne era saputo più nulla. Ora è improvvisamente ricomparso a Palermo un fascicolo nel quale è ricostruita la storia oscura del processo per la strage in cui fu ucciso nel 1983 il giudice Rocco Chinnici. Alcuni pentiti hanno raccontato a suo tempo che l’esito del terzo processo d’appello, celebrato a

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.
Leggi le ultime notizie di blogsicilia.it qui