Nel decreto sulla riforma delle Province “sono stati fissati dei paletti, ma in Sicilia
sarà l’Ars che dovrà decidere”. Lo ha detto il ministro dell’Interno Annamaria Cancellieri, a
Trapani, nel corso del suo intervento in Prefettura dove ha partecipato alla sigla di un protocollo della legalità. La titolare del Viminale ha aggiunto che “nel decreto ci
sono delle linee guida, quindi esistono dei margini di approssimazione e credo che voi abbiate le credenziali per far valere al Parlamento siciliano le vostre ragioni”.

Le dichiarazioni del ministro sono arrivate su sollecitazione del presidente della Provincia Mimmo Turano che aveva sottoposto alla Cancellieri il caso dell’ente provinciale trapanese, a rischio soppressione in virtù della riforma varata dal Governo Monti “per soli 40 chilometri quadrati in meno rispetto alla soglia minima di estensione di 2500 km quadrati prevista dal governo”.