“Chi è addolorato oggi dovrebbe guidare meglio domani (parlo anche di me)…”, aveva scritto qualche mese fa sul suo profilo Facebook Claudia Buccafusca, una dei quattro giovani investiti da un’auto guidata da un 21 enne la notte scorsa alla Cala, che ora si trova ricoverata in coma all’ospedale Civico a Palermo. La significativa, e tristemente profetica, frase di Claudia seguiva la condivisione di un articolo che parlava della morte di Tania Valguarnera, la giovane mamma travolta e uccisa da un’auto in via Libertà nel maggio scorso.

Sempre su Facebook le parole di incoraggiamento di parenti e amici.
“Claudia è in Coma vi chiedo di pregare per lei che queste 48 ore siano un sollievo finale per il suo risveglio ,, Zio e tutti quanti noi siamo con te tu sei tenace e fortissima non mollare ti VOGLIO UN MONDO DI BENE !!!!!!”. Queste le parole scritte dallo zio Salvatore per Claudia.