Debutta giovedì 3 dicembre, alle ore 21.15, con repliche sino a sabato 5, al Teatro Libero di Piazza Marina aPalermo, lo spettacolo “Sehnsucht” , produzione della compagnia svizzera PerpetuoMobileTeatro, in coproduzione con il Teatro Dimitri. Da un’idea di Marco Cupellari, per la regia di Kenneth George, con Marco Cupellari e Brita Kleindienst, che firma anche le maschere e i simulatori, musiche di Dario Miranda, il disegno luci di Christoph Siegenthaler, Josef Busta.

Due personaggi densi ed estremi, archetipi di esseri umani, si confrontano con i loro desideri fino alle estreme conseguenze. Imperfetti, limitati, anelanti e instancabili conquistatori di istanti, ma disperatamente bisognosi di assoluto, muovono i loro passi in equilibrio precario su questa contraddizione insolvibile. Sono clowns e la loro camminata è goffa e incerta. Sono eroi e funamboli, ma alla fine del filo c’è solo la fine del filo. Li osserviamo dibattersi attraverso una lente di ingrandimento, che deforma e mette a nudo; che mette a nudo proprio perché grottescamente deforma. La vita, l’unica cosa preziosa che resta loro, vista da qui, è una tragedia o una farsa; è uno spettacolo in cui farsa e tragedia sono inscindibilmente mescolate. Ridiamo di loro, ma la nostra risata non è chiassosa bensì partecipe, come quando ridiamo di qualcosa che noi stessi abbiamo fatto in un impeto di passione, e che ci ha reso ridicoli. Le loro speranze, le loro angosce sono le nostre. L’empatia trasforma la semplice consapevolezza di condividere uno stesso, universale destino, in un traguardo accettabile, e ne riscatta tutte le inevitabili miserie. “Sehnsucht” è uno spettacolo sulla speranza pura, quel qualcosa d’ingenuo e profondo come e più della fede. Godot non verrà, lo sappiamo. Eppure alcuni di noi potranno dire di aver onorato l’appuntamento fino in fondo.

Info e prenotazioni allo 0916174040. Botteghino: Posto Unico €18.