Fra i tre curricula presentati il Consiglio di Indirizzo della Fondazione Teatro Massimo ha individuato quello di Francesco Giambrone. Il suo nome sarà proposto al ministro dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo Dario Franceschini per la nomina. L’assessore alla  Cultura del Comune di Palermo torna alla guida del Massimo dopo 12 anni.

La scelta di Giambrone è stata la prima del decisione presa dal nuovo Consiglio di Indirizzo della Fondazione Teatro Massimo presieduto dal sindaco di Palermo Leoluca Orlando e formato da Leonardo Di Franco (presidente dell’Accademia di Belle Arti), Daniele Ficola (direttore del Conservatorio “Vincenzo Bellini”), Anna Sica (docente di storia del teatro dell’Università di Palermo) e dal notaio Enrico Maccarone.

La riunione si è aperta con i saluti del Commissario straordinario, il prefetto Fabio Carapezza Guttuso, che ha consegnato e illustrato l’attività svolta durante i mesi di commissariamento. Il presidente, a nome del Consiglio, lo ha ringraziato “per aver ridato dignità istituzionale e artistica al Massimo, colmato i buchi finanziari trovati e consegnato al cdi un teatro ormai normalizzato”. Il Consiglio ha quindi nominato all’unanimità il vicepresidente individuato nel consigliere Leonardo Di Franco. Il consiglio si è altresì ripromesso di incontrare presto il personale del Teatro Massimo per conoscerlo direttamente.