La polizia ha smantellato l’ennesima centrale della droga “fai da te”, nelle viscere dello Zen 2 di Palermo e sequestrato un grosso quantitativo di sostanze stupefacenti.

Ieri, personale della Squadra Mobile, con l’ausilio di quello del commissariato San Lorenzo, ha arrestato Roberto Neri, palermitano di 42 anni, responsabile del reato di traffico e detenzione illecita di sostanza stupefacente.

Una pattuglia di polizia
, durante un giro perlustrativo in via del Pesco, notava una vettura rubata poco prima all’interno di una villa nella notte tra il 4 e il 5 ottobre.

L’auto era parcheggiata e i poliziotti hannpo atteso che il ladro tornasse a riprenderla. L’uomo, Roberto Neri, è stato bloccato e identificato. A seguito di una perquisizione locale nell’ l’abitazione di Neri, nel quartiere San Filippo Neri, meglio noto come Zen 2, è stato trovato un grosso quantitativo di stupefacente, stipato all’interno di un borsone da calcio, che riortva il marchio “Trinakria centro sportivo”, all’interno della stanza da letto dei figli, a terra, tra un tavolo ed il muro perimetrale; l’ingente carico di stupefacente era costituito da: 975 grammi di sostanza stupefacente del tipo hashish suddivisa in n° 10 “panetti”; 1995 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana suddivisa in 765 singole dosi da un grammo più cinque buste con all’interno 200 grammi; 166 grammi  di sostanza stupefacente del tipo cocaina suddivisi in 59 singole dosi dal peso di 0,5 grammi ciascuno più un pezzo solido della medesima sostanza dal peso di grammi 107 all’interno di una singola busta.

Trovate e sequestrate, inltre, anche numerose buste trasparenti in cellophane, del medesimo tipo di quelle utilizzate per il confezionamento del suddetto stupefacente, n°4 bilancini di precisione digitali; n°1 nastro adesivo di colore marrone; n°4 spillatrici corredate da tre confezioni di spille, materiale chiaramente funzionale all’ attività di spaccio.

Neri è stato denunciato anche per il reato di ricettazione dell’autovettura rubata.