Gli operai di Termini Imerese e dell’indotto hanno occupato stamattina il municipio della città, in piazza Duomo, per chiedere un incontro con il governatore Rosario Crocetta e i suoi assessori per discutere del futuro dell’area industriale. Un vertice che riveste una particolare importanza in vista  prossima apertura del tavolo tecnico a Roma con il ministro delle Attività produttive, Flavio Zanonato.

Oggi i metalmecannici tornano a chiedere la convocazione formale di un tavolo sul futuro, tuttora nebuloso, del polo produttivo di Termini e sugli ammortizzatori sociali in scadenza a fine anno.

La decisione di occupare il municipio che arriva dopo una scia di proteste iniziata la scorsa settimana e che ieri ha toccato anche Palermo con presidi davanti ai palazzi della politica regionale.

“Ad oggi – dice Vincenzo Comella della Uilm – Crocetta non ha fissato alcun incontro. Restiamo in attesa, ma in assenza di sviluppi i sit-in di ieri e l’occupazione di oggi per noi rappresentano solo l’inizio di una fase di proteste. Pretendiamo dopo due anni risposte certe”.

clap