In riferimento agli articoli pubblicati dalla nostra redazione dal titolo “Tumore alle ossa, a Catania il primo intervento di radio ablazione” del 10 febbraio 2014 e “Tumore alla colonna vertebrale: a Catania cura con crioablazione” del 6 febbraio scorso, riceviamo e pubblichiamo la nota inviata dall’avvocato Massimo Tricomi per conto del dott. Antonio Basile, dirigente medico presso il Servizio di Radiologia dell’Ospedale Garibaldi Centro di Catania, già direttore dell’Unità Operativa Semplice di Radiologia Interventistica presso l’Ospedale Ferrarotto di Catania.

Ecco il testo:
“L’intervento di termoablazione di tumori vertebrali, con o senza successiva stabilizzazione mediante vertebroplastica (cd. terapia combinata), viene eseguito in Italia da circa 15 anni.

In Sicilia, tale intervento è stato eseguito, fin dal 2006, dall’equipe di radiologia interventistica del Dott. Antonio Basile, presso l’Ospedale Ferrarotto e, dall’agosto del 2011, anche presso l’Ospedale Garibaldi Centro.

Tutto quanto appena precisato è documentalmente dimostrato dalle pubblicazioni scientifiche internazionali (“Utilizzo della cemento plastica nella terapia antalgica delle metastasi ossee extra-spinali: nostra esperienza” in Radiol med 2008, 113: 1018-1028; “Saline-Infused Bipolar Radiofrequency Ablation of High-Risk Spinal and Paraspinal Neoplasms” in AJR: 186, may 2006; Radiofrequency and Laser Ablation of Spinal Lesions” in Seminars in Ultrasound CT and MRI 2005, 89-97; “Intrasomatic injection of corticosteroid followed by vertebroplasty increases early pain relief rather than vertebroplasty alone in vertebral bone neoplasms: preliminary experience” in Skeletal Radiol 2012, 41, 459-464; “Sacroplasty for Local or Massive Localization of Multiple Myeloma” in Cardiovasc Intervent Radiol 2010, 33: 1270-1277, articoli già a Voi inviati in occasione della mia precedente diffida datata 22 febbraio 2014), realizzate anche in collaborazione con importanti Centri stranieri ed italiani, nelle quali sono riportate anche immagini esplicative di tali interventi.

Si precisa, inoltre, come oggi, oltre alla bruciatura del calore (radioembolizzazione con radiofrequenze) esista anche la possibilità di bruciare col freddo (crioablazione), metodica certamente più sicura e meno dolorosa.

Tale metodica viene utilizzata a Catania dal 2007, presso il Servizio di Radiologia dell’Ospedale Garibaldi Centro, unico centro per l’Italia meridionale al di sotto di Napoli, dalla medesima equipe del Dott. Antonio Basile e dal 2015 (dopo 8 anni) anche presso la vostra struttura (Azienda ospedaliera Cannizzaro ndr.)”.

La redazione di BlogSicilia, come ebbe modo di fare il 25 febbraio 2014 pubblicando l’articolo “Tumori vertebrali, a Catania la termo ablazione dal 2006”, trova corretto riportare questi ulteriori rilievi, sia a tutela delle professionalità coinvolte, sia nell’interesse dei pazienti in un ambito così delicato come quello oncologico.