Un cittadino albanese di 30 anni è stato arrestato dalla polizia all’Aeroporto ‘Fontanarossa’ di Catania perché trovato in possesso di documenti di identità falsi.

L’uomo aveva con sè una pen drive in cui erano salvate alcune foto di lui con un’altra persona mentre tenevano dei Kalashnikov. La pen drive è stata trovata dagli uomini della polizia di frontiera dell’aeroporto durante la perquisizione. Trovati anche altri file con documenti di varie nazionalità.

Dai controlli nello scalo etneo, è emerso che era già stato denunciato il 13 gennaio a Malpensa perché trovato anche in quell’occasione in possesso di documenti falsi con cui voleva salire a bordo di un aereo diretto a Londra.

Sono stati alcuni atteggiamenti ‘insofferenti’ dell’uomo ad insospettire gli agenti della Polaria di Catania che hanno pedinato l’albanese il quale  si sarebbe dovuto imbarcare su un volo per Bucarest.

Quando i poliziotti hanno notato che l’uomo, anziché recarsi al gate riservato all’aereo per la capitale romena, ha tentato di oltrepassare quello per un volo diretto a Londra, lo hanno fermato iniziando un ulteriore e più approfondito controllo.

Il passeggero aveva infatti un’altra carta d’imbarco stampata on-line per il Regno Unito e una carta d’identità contraffatta intestata ad un cittadino italiano.

I documenti sequestrati sono adesso al vaglio degli esperti dell’antiterrorismo della Polizia.