Erano rimasti a secco dal 3 novembre, due giorni fa l’erogazione è ripresa ma non l’acqua era potabile. Da oggi Siciliacque, società che gestisce il potabilizzatore dell’Ancipa, interessati dalla sospensione idrica, prima, e da una serie di determine sindacali che vietano l’uso dell’acqua a fini potabili, i parametri di potabilità sono rientrati nella normalità.

La notizia è contenuta in una nota inviata dall’ente gestore del potabilizzatore alla Prefettura, Asp, Acquaenna e Ato. Secondo i tecnici di Siciliacque, come riporta ViviEnna, i parametri sono rientrati nella norma, soprattutto, per quanto riguarda il rance del manganese.