Riprenderà stasera su Canale 5 dopo una lunga attesa durata più di un anno la serie televisiva di grande successo “Squadra Antimafia Palermo oggi”, capitanata da un cast d’eccezione composto da Simona Cavallari, Giulia Michelini, Claudio Gioè, Sergio Friscia ed altri brillantissimi attori.

Nel cast da quest’anno anche Fabrizio Corona nei panni di un killer mafioso.

Gli appassionati della famosa serie hanno dovuto attendere un anno per il secondo round di puntate, ma un anno è trascorso anche per i protagonisti di Squadra Antimafia.

Nell’ultima puntata, i colpi di scena non sono di certo mancati. Dopo dodici lunghissimi mesi, ritroveremo il commissario capo della squadra antimafia di Palermo, Claudia Mares (Simona Cavallari), accompagnata da tre nuovi agenti, ovvero Sandro Pietrangeli in arte “Pietra”, un ex agente sotto copertura e Luca, milanese trasferito da Milano a Palermo.

A completare il gruppo la giovanissima Fiamma, esperta in sorveglianza informatica ed elettronica.

Già nella puntata di stasera ci sarà la ricomparsa dell’ambiguo Ivan Di Meo, uomo di legge ma ora alleato di alcune famiglie mafiose, dato per morto nell’ultima puntata della prima serie.

Non mancheranno colpi di scena e triangoli amorosi. Pare infatti che l’impavida Claudia Mares sarà tradita per la seconda volta dall’uomo che ama, Ivan per l’appunto, precisamente con la sua amica e protetta Rosy, la bellissima Giulia Michelini.

In attesa dei risultati Auditel di stasera, impazza la polemica sul valore morale di film e fiction che mettono in risalto una delle piaghe più profonde della nostra terra, che, secondo alcuni, mirerebbero esclusivamente a fare una pessima pubblicità al nostro Paese ma che, a detta di molti altri, non fanno altro che accendere gli obiettivi sul duro e rischioso lavoro svolto dalle forze dell’ordine del nostro Paese.

A differenza di altri film o fiction del genere, infatti, Squadra Antimafia Palermo oggi è riuscita, già dalla prima serie, a catturare gli spettatori con un linguaggio semplice ed immediato e trattando tematiche spigolose e delicate con il dovuto tatto e rispetto.

Inutile poi sottolineare la bravura degli interpreti, mai concentrati sulla telecamera solo per la smania di far prevalere il proprio personaggio o la propria bravura su quella di altri.

Squadra Antimafia è un lavoro di gruppo, di coesione, di partecipazione ed interazione attiva tra le parti. Proprio questo ha conquistato i milioni di fans su cui oggi la serie può contare.

Immagini non stereotipate, non il solito mafioso con la coppola o i soliti poliziotti eroi del quartierino, ma persone, soggetti fragili con sentimenti ed emozioni. Emozioni dalle quali è impossibile non farsi trasportare.

L’appuntamento è per stasera alle ore 21 su Canale 5.