Tutto il mondo è in trepidante attesa del prossimo governo Crocetta, il quinto al momento in cui stiamo scrivendo (anche se da qui a qualche ora non si esclude che si possa arrivare anche al sesto). Raciti, Faraone, l’area Dem, Sicilia Futura, il Megafono con annessi socialisti, Sicilia democratica (per le riforme e riformata), due cani, un gatto e il posteggiatore sotto Palazzo d’Orleans, aspettano che dalla stanza del presidente della Regione si levi la fumata bianca. Subito dopo apprenderanno quale lista di nomi (degli assessori) sia uscita dal conclave Crocetta- Fiumefreddo- Lumia- Monterosso- Lo Bello.

Intanto girano voci incontrollate secondo le quali, in quota al Pd di Pippo Civati (che non esiste e questa è la trovata geniale) sarebbe riconfermato Antonio Fiumefreddo, mentre in quota al Pd di Raciti entrerebbe Maria dei Ricchi e Poveri (come assessore al Bilancio). Fervono le scommesse: a chi andrà il premio di peggior presidente della storia dell’isola? Secondo i bookmakers inglesi Crocetta sarebbe il favorito, avendo già incassato con le sue squadre una vittoria schiacciante nelle difficili gare ‘Demolisci le infrastrutture’ , ‘Crea leggi da farti impugnare’ e ‘Metti numeri a caso nei bilanci’. La quotazione attuale è 1,50 Crocetta, 4,20 Sicilia.