Roberto Russo, 47 anni, l’uomo che alle 7 di stamani ha accoltellato ed ucciso la figlia di 12 anni e ferito gravemente una seconda figlia 14enne e meno seriamente il figlio maggiore di 22 anni, lavorava in un’azienda della grande distribuzione.

GUARDA LE IMMAGINI DEL LUOGO DEL DELITTO

Un paio di anni fa, a causa di esubero di personale, era stato licenziato e non aveva più trovato lavoro. Ultimamente si dava da fare facendo il venditore ambulante. Da tempo era in crisi con la moglie, che si era trasferita in casa dei suoi genitori.

Nei suoi confronti è stato disposto il fermo di polizia giudiziaria ed è piantonato all’ospedale Cannizzaro dove i chirurghi lo stanno operando per una vasta lacerazione all’addome che Roberto Russo pare si sia provocato nel tentativo di togliersi la vita dopo aver accoltellato i figli