Il sindaco di Bagheria, Patrizio Cinque, ha sottoscritto la prima trascrizione nel registro di Stato civile di un matrimonio tra due persone dello stesso sesso, a seguito della ricezione di un’istanza di trascrizione della cerimonia celebrata all’estero, formulata dall’architetto Gianfranco Aiello, di origini bagheresi, che ha sposato con rito civile, lo scorso 31 dicembre 2013 a Strasburgo, Olivier Michel Grasser.

Nonostante la circolare diramata dal ministro dell’Interno, che impone ai Prefetti di far cancellare tutte le trascrizioni delle unioni tra persone dello stesso sesso contratte all’estero perché le registrazioni – secondo il ministro Alfano – sono di competenza dello Stato, il sindaco di Bagheria, “in armonia con quanto sostiene il Movimento di cui fa parte, non solo è a favore delle unioni civili ma rispetta la carta dei Diritti Fondamentali dell’Unione Europea e la legge italiana 218/1995”.

“Non posso andare contro due persone che si amano – spiega il sindaco – lo Stato deve garantire le pari opportunità per tutti”.