E’ slittata al 4 novembre la sentenza del processo che vede imputato l’ex ministro democristiano Calogero Mannino, coinvolto nel procedimento stralcio sulla cosiddetta trattativa Stato-mafia.

Il gup del Tribunale di Palermo, Marina Petruzzella, ha disposto l’acquisizione di alcuni documenti e atti richiesti rispettivamente da accusa e difesa.

Per Mannino, che risponde di minaccia a corpo politico dello Stato, i pm hanno chiesto 9 anni di carcere.