Ha dovuto attendere 72 ore al pronto soccorso dell’ospedale Cannizzaro di Catania, dove si era recata per una febbre alta ed un forte mal di testa, prima di essere ricoverata.

E’ il caso, riportato da Meridionews, di una donna che stanca per la lunga attesa ha chiamato i carabinieri e oggi ha raccontato i fatti, che risalgono a venerdì scorso, anche ad una troupe del TgR Sicilia.

La donna è rimasta su una barella per tre giorni ed è stata poi ricoverata al reparto malattie infettive dell’ospedale catanese: “Dieci minuti dopo la telefonata ai carabinieri – racconta la paziente ai microfoni della Rai – improvvisamente è arrivata un’infermiera con la carta di ricovero”.

I tempi d’attesa in pronto soccorso, secondo le normative vigenti, non possono superare le 48 ore.Va specificato però che i codici rossi e gialli hanno la precedenza sui pazienti giunti in pronto soccorso e classificati con il verde, mentre il bianco non è considerata un’urgenza.

A quanto pare, soprattutto nel week end, le attese in pronto soccorso sarebbero piuttosto lunghe.