Gli operatori turistici, i rappresentanti delle associazioni e degli enti dell’area del Distretto turistico Valle dei Templi hanno partecipato oggi ad Agrigento al primo evento di presentazione del Sistema integrato di accessibilità “for all”.

E’ stato un momento di informazione sullo stato di avanzamento dell’iniziativa progettuale, affidata alla società Space S.p.A., impresa toscana che si dedica alla valorizzazione e promozione del patrimonio culturale nazionale, e all’azienda siciliana Manno Angelo, operativa sull’ambito della segnaletica stradale. Ma soprattutto è stato un momento formativo di grande importanza sul valore dell’accessibilità, intesa a 360 gradi.

Dopo un saluto dell’amministratore del Distretto Turistico, Gaetano Pendolino, Benedetta Masolini, responsabile della comunicazione di Space ha introdotto il tema della giornata illustrando il progetto, l’attività di censimento avviata in oltre 150 strutture turistico ricettive di Agrigento e Caltanissetta, dove sono state raccolte tutte le informazioni in relazione all’accessibilità degli ambienti e dei servizi offerti.

Ha anche mostrato il restyling del nuovo sito web del Distretto, che presenterà, oltre ad itinerari tematici, le numerose strutture che hanno aderito all’iniziativa con una scheda anagrafica dedicata: tale strumento, oltreché rappresentare una vetrina promozionale per la struttura stessa, fornirà i parametri per i vari livelli di accessibilità, secondo un filtro che consente di selezionare, ad esempio, difficoltà di deambulazione, esigenze visive o uditive, intolleranze o allergie alimentari.

Ricchi di spunti gli interventi di Roberto Vitali, CEO di Village for all – V4A, che col proprio marchio di qualità internazionale V4A® attesta strutture turistiche in grado di offrire Ospitalità Accessibile; Pete Kercher, Ambasciatore Design for all Europe, che ha presentato i principi del Design for All, evidenziando l’importanza della progettazione per la qualità dei servizi; Bernadette Lo Bianco, Presidente dell’associazione “Sicilia Turismo per Tutti” che ha illustrato ai presenti le attività condotte sull’accessibilità nel territorio di Siracusa e Noto; Dino Angelaccio, in collegamento video, che ha raccontato la sua esperienza di consulente nell’ambito della rete Italia Jonica, inquadrando l’accessibilità come una scelta strategica e qualificante.
Il progetto del Distretto Turistico, finanziato all’interno del Programma Operativo Regionale FESR Sicilia 2007/2013, punta a far emergere la capacità degli operatori di offrire servizi adatti a tutti i turisti, anche con esigenze particolari, siano esse legate a condizioni di disabilità, intolleranze alimentari, o altre esigenze.

Il progetto prevede il censimento anche dei punti di interesse turistico-culturale in chiave accessibile, fruibili grazie ad una APP per la visita accessibile del territorio, anche attraverso la realizzazione di appositi itinerari “for all” e di cartelli direzionali di segnalazione turistica sul territorio del Distretto Turistico.