Gli assessori  Angela Mazzola, Licandro e Di Salvo, con l’organizzatrice Sarah Spampinato, hanno presentato in Pescheria la vetrina per valorizzare ed esportare le nostre eccellenze artigianali, artistiche, creative, ma anche enogastronomiche che, il 29 e 30 agosto, volerà nel  più antico e famoso mercato londinese, lo Spitalfields, dove ci sono mediamente 50.000 visitatori al giorno.

“Si tratterà – ha spiegato l’assessore alle Attività produttive Angela Mazzola – della prosecuzione di una magnifica esperienza cominciata a Catania nell’ottobre dello scorso anno e che in trenta edizioni ha avuto oltre centomila visitatori. Abbiamo contribuito a rigenerare alcuni quartieri catanesi e siamo pronti a spostarci in altri”.

“In luglio – ha spiegato l’assessore all’Urbanistica Salvo Di Salvo – faremo coincidere il Pop up market  con l’intitolazione da parte del Sindaco di piazza delle Belle alla scrittrice Goliarda Sapienza. L’autrice de ‘L’arte della gioia’, infatti, era nata e cresciuta proprio nel quartiere, sul quale l’Amministrazione comunale sta lavorando da tempo insieme con associazioni e movimenti della società civile per farlo rinascere. Siamo certi che anche a San Berillo questa manifestazione avrà un grande successo”.

“Il Pop up market è diventato un’icona della nuova identità del catanese e di quel ‘pittoresco 2.0’ che rappresenta una delle maggiori attrattive turistiche della città etnea. Sono felice che un pezzo di Catania raggiunga il cuore di Londra”.

“Quello siciliano – ha spiegato Sarah Spampinato –  è un inconfondibile lifestyle che Pop up market reinterpreta in chiave contemporanea. Porteremo la nostra terra a Londra, capitale mondiale dei mercatini e luogo che sente fortissimo il fascino del Sicilian style. All’estero, basta dire di essere siciliani per ricevere in cambio sorrisi, perché la nostra è una terra da sogno”.

A Londra ci sarà un angolo con le foto di Catania scattate su Instagram e materiale promozionale puntato particolarmente al turismo giovanile.