Non deve di certo allietare la giornata svegliarsi al mattino e trovare la propria auto, parcheggiata davanti la porta di casa, ammaccata. Così come quella del vicino. E anche la successiva. Un filotto. È successo a degli abitanti di via Rimembranza a Marina di Ragusa, frazione rivierasca del capoluogo ibleo, la domenica del fine settimana appena trascorso.

Marina di Ragusa è il cuore della movida estiva della provincia e il sabato sera, anche nel tiepido inverno, i locali si riempiono di ragazzi e ragazzi. Alcuni – succede – bevono troppo. E alcuni di questi si mettono alla guida. Uno in particolare, è rientrato a casa intorno alle 4 del mattino, guidando pericolosamente la sua Peugeot 106. Nel tragitto del ritorno ha incidentato tre vetture posteggiate sul bordo della strada. Considerato che nessuno si è accorto del danno, ha tirato dritto sino a casa, ha parcheggiato l’auto in garage e si è messo a letto.

Quando ha ricevuto la telefonata che lo invitava a recarsi in Questura l’indomani deve essere stato colto di sorpresa. Pensava di averla scampata e invece la polizia era riuscita ad individuarlo: in uno degli urti con le vetture parcheggiate, ha perso, senza accorgersene, la targa della propria vettura.

Alla Polizia ha risposto di aver bevuto troppo e che qualcuno – che non conosce – vedendolo in quelle condizioni, lo ha riaccompagnato a casa. Gli agenti gli hanno ritirato la patente di guida per aver provocato un incidente stradale ed essere fuggito e lo hanno multato per oltre cinquecento euro.