E’ in corso a Enna l’Assemblea regionale dell’Udc siciliano. Oltre 500 tra amministratori, dirigenti, iscritti e militanti del partito si sono dati appuntamento al l’hotel Federico II per fare il punto dopo le tornate elettorali, politica e amministrativa, e confrontarsi in vista dell’Assemblea nazionale che si svolgerà a Roma il 20 luglio.

Sono presenti il ministro della Pa, Gianpiero D’Alia, il segretario nazionale Lorenzo Cesa, il presidente del partito, Rocco Buttiglione e il senatore Antonio De Poli, gli assessori regionali Valenti, Cartabelotta e Bonafede e i deputati all’Ars.

“Il risultato elettorale è stato negativo – ha detto Buttiglione nel suo intervento – ma la giornata di oggi dimostra che l’Udc siciliana e quella nazionale sono vivi e faranno sentire la loro voce”. “L’Udc – ha aggiunto Cesa – vuole essere il mattoncino, in Sicilia e nel Paese, per costruire quell’area moderata che guarda al Ppe. Anche da questa assemblea sono venuti spunti importanti. Il nostro partito riparte se siamo capaci di intercettare i veri bisogni della gente”.