Vuoi ammirare le bellezze della Valle dei Templi essendo informato su ogni aspetto,ecco che nasce nell’era 2.0 un’applicazione per tablet e smartphone, in grado di guidare il turista nella culla della civiltà greca.

L’ App è stata presentata a Casa Sanfilippo, sede del parco della Valle dei Templi, alla presenza di alcuni tra gli amministratori dei 20 Comuni del Distretto, dall’amministratore del Distretto, Gaetano Pendolino, e dal direttore Enzo Camilleri, dal direttore del Parco, Giuseppe Parello, e da Giancarlo Campisi, titolare di Twinet S.r.l., e Maria Molica Lazzaro, responsabile marketing di GrowApp, Business Unit di Twinet, che ha sviluppato l’applicazione.

“L’App Valle dei Templi è uno strumento interessante che consente ai visitatori – ha spiegato Pendolino – di conoscere prima ciò che potranno vedere una volta raggiunta la destinazione”.

L’App è già pubblicata sullo store Google Play mentre sarà scaricabile su Apple Store fra qualche giorno.

“Valle dei Templi” è distribuita gratuitamente presso l’Info Point Valle dei Templi o attraverso la pagina Facebook visitavalledeitempli ed anche con un’azione di marketing mirato che raggiungerà tutte le agenzie di viaggio e Tour Operator italiani e stranieri. A breve l’App sarà anche tradotta in lingua Inglese, poiché questo passaggio è ritenuto indispensabile nella comunicazione del Distretto turistico.

Nella home l’applicazione presenta 8 icone, così suddivise: Chi siamo, Tourist info, Cosa vedere e fare, Dove dormire, Dove mangiare, Eventi, Contatti e Soci.

Su “Chi siamo” è presente una descrizione del Distretto con la sua Missione e sono subito visibili i link ai social network e ai contatti di posta elettronica.

Su “Tourist info” sono reperibili informazioni su “Come arrivare” e orari dei principali mezzi di trasporto, nonché informazioni e orari di visita dei musei, delle gallerie e di ogni altro luogo di visita che si trovi nell’area del Distretto turistico.

“Cosa vedere e fare” è una delle novità della comunicazione turistica, offerta dal Distretto, poiché distingue tra turismo attivo, ovvero tutte le attività per il tempo libero, con i contatti, i link e i recapiti telefonici e gli indirizzi, i territori più significativi, la Strada degli Scrittori, le Aree naturalistiche, i Musei, e infine i Monumenti e i siti storici.

Un’altra novità consiste nell’icona “Eventi” che consente di consultare i singoli appuntamenti, ricercandoli in base al calendario, alla tipologia di evento, e alla posizione in cui ci si trova.

Nei “contatti” invece sarà possibile anche aprire con un semplice click il blog del distretto e la pagina facebook su cui trovare altri spunti di informazione e di approfondimento, secondo diverse modalità di approccio con l’utente.