I Carabinieri hanno arrestato a Palermo in flagranza, per tentata estorsione e tentata violenza sessuale, un giovane di 21 anni che avrebbe minacciato una giovane ragazza conosciuta su un social network di pubblicare foto e video intimi.

I due si erano conosciuti in chat e attraverso la webcam avevano iniziato una relazione. La giovane aveva deciso di interromperla. A questo punto il giovane l’ha minacciata di pubblicare on line foto e video compromettenti se non avesse acconsentito ad un rapporto sessuale.

La vittima si è rivolta ai militari che a Villa Giulia hanno fatto scattare la trappola. Qui è stato fissato l’appuntamento. Travestiti da famiglie con tanto di passeggino c’erano diversi carabinieri che hanno aspettato il momento propizio per fare scattare le manette al giovane.

Sempre più spesso i social network diventano luoghi di ricatti e minacce ma anche luoghi dove pubblicare ingiurie e offese. Infatti è di questa estate il caso di un profilo Fb, aperto sotto il falso nome “Diletta”che in realtà fu creato da una donna di 43 anni, Maria Gabriella Priulla, che aveva scelto il web per prendere di mira un uomo di 44 anni, Mario Ravetto Antinori ricoprendolo appunto di ingiurie, insinuazioni ed offese.

A risalire alla vera identità della donna è stata la polizia postale di Palermo dopo una approfondita indagine informatica e riscontri di tipo tecnico.