La Polizia di Stato ha arrestato Michele Ferrante 38enne palermitano, per spaccio di droga. L’uomo è stato fermato a bordo di una vettura grigia con dentro un chilo di cocaina per un valore al dettaglio di 150 mila euro.

Il corriere è stato bloccato in via Oreto a Palermo alle tre della scorsa notte. Il passaggio della vettura era stato annunciato al 113 da una giovane dal forte accento calabrese che aveva fornito ai poliziotti anche il numero di targa.

Gli agenti con una serie di accertamenti mirati sono riusciti ad individuare il veicolo indicato dalla segnalazione che risultava essere intestato ad un soggetto, di professione muratore residenti nel comune di Capaci (PA).

Per riuscire a bloccare Ferrante sono stati predisposti diverse pattuglie in diverse zone di Palermo.  Il lavoro dei poliziotti alla lunga è stato ripagato, in quanto, questa mattina, alle 3 circa, hanno individuato e fermato, nei pressi della Rotonda Oreto, l’autoveicolo corrispondente alla descrizione ricevuta, con a bordo il solo autista diretto verso il Centro-città.

Durante le fasi di controllo l’uomo è subito apparso in stato di disagio e di agitazione, segni tangibili che hanno portato gli investigatori ad un controllo più scrupoloso, esteso anche al veicolo.

Proprio dentro l’autovettura, nascosto in un pannello ricavato all’interno del vano posteriore destro contenente il corrispondente pneumatico, i poliziotti hanno rinvenuto un grosso panetto contenente nell’insieme circa 1 Kg di sostanza stupefacente di tipo “cocaina” (risultata poi positiva al narcotest), per un valore al dettaglio di circa 150.000 euro.

L’uomo è stato tratto in arresto e dopo aver compiuto gli adempimenti di rito, condotto presso la Casa Circondariale “Pagliarelli”, a disposizione delle Autorità competenti.

Le successive indagini, iniziate immediatamente dopo l’arresto, sono adesso orientate verso l’individuazione dei fornitori e dei destinatari della droga sequestrata, che da un primo esame tossicologico risulterebbe anche di elevato principio