Domani 15 ottobre alle 9.00, la Facoltà di Agraria di Palermo presenterà il seminario di “In-formazione” intitolato “Le mani in pasta”, che tratterà del grano e dei suoi derivati. L’incontro avrà luogo presso l’ Aula Magna G. Ballatore del Dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali.

Cosa c’è di vero dietro il boom mediatico e commerciale del ‘fai da te’, del grano antico, del “naturale”? Di quale pane, di quale grano, di quali farine, di quale lievitazione parliamo? Cosa è buono e cosa non lo è? Queste domande avranno risposta durante il seminario, aperto a tutti, e vedrà il contributo di relatori di tutta la filiera tutta del grano, e cioè di studiosi, produttori, trasformatori, medici, economisti. A fianco dell’iniziativa si svolgerà la prima mostra della pasta fresca in Sicilia.

“Complice anche il tema di EXPO 2015 e la tendenza sempre più diffusa verso un ritorno del mangiare sano e antico” – dichiara Paolo Inglese che, insieme a Giuseppe Di Miceli, ha curato l’iniziativa – “di grani e derivati si parla ormai in tutte le sedi. Spesso, però, le informazioni fornite sono approssimative e poco corrette sul piano della scientificità.”

Come Università ci è sembrato utile diradare le nebbie e dare, con il rigore che attiene all’Università” – continua Paolo Inglese – “un contributo di chiarezza in materia di grani, antichi e moderni, modelli di pastificazione e panificazione, celiachia, economia del grano duro”.