Studenti di Sicilia, non ci siamo. I risultati del test di Medicina e Odontoiatria pubblicati oggie condotti da oltre 64mila aspiranti matricole non premiano l’Isola, che perde quasi un quinto dei posti per i corsi di laurea.

Le due graduatorie, infatti, sono nazionali e saranno i circa 10mila studenti ad aver superato i test a spartirsi i posti negli atenei d’Italia. Di questi, quelli in Sicilia non vanno per intero agli studenti dell’Isola: la differenza infatti è appannaggio delle regioni “più preparate”.

Tra coloro che hanno sostenuto le prove in Sicilia, secondo i dati elaborati dall’Unione degli Universitari, gli studenti più bravi hanno compilato il test a Catania, aggiudicandosi anche parte dei posti disponibili negli atenei oltre lo stretto.

Dei 770 studenti che in Sicilia hanno ottenuto gli oltre 34,10 punti minimi per rientrare nella graduatoria utile, 372 hanno sostenuto la prova a Catania, 307 a Palermo e 91 a Messina.