Lo spezzone del Coordinamento Studenti Medi ha deviato dal percorso del corteo all’altezza del Politeama, bloccando il traffico e dirigendosi verso la sede del Partito Democratico di via Bentivegna. Giunti sotto l’edificio, protetto da un impressionante dispiegamento di Forze dell’Ordine, sono partiti lanci di uova e fumogeni.

GUARDA LE FOTO

“Abbiamo sanzionato la sede del Pd come risposta a quello che questo governo sta facendo, a colpi di riforme che stanno distruggendo qualsiasi forma di welfare e che stanno privatizzando l’intera formazione.” afferma Maria Occhione, portavoce del Coordinamento Studenti Medi Palermo.

“Scuole privatizzate e differenziate, nuovi contratti che propongono la“precarietà a tempo indeterminato”, diritto all’abitare distrutto contemporaneamente ad una forte repressione contro chi lotta per un tetto: tutte riforme che identificano quindi il PD di Renzi nel sistema attuale, che leva e ridistribuisce tra le fasce più elevate della popolazione. L’hashtag #iononcisto riassume la rabbia e la voglia di dire no alla privatizzazione delle scuole e all’esclusione totale dal mercato lavorativo. L’azione di oggi è soltanto un passaggio di una lunga mobilitazione studentesca e sociale, che continuerà a contrapporsi a questo governo che altro non è che espressione di povertà e privatizzazioni”