Niente più autovetture davanti al Palazzo dei Normanni, chiude al transito Piazza del Parlamento.

La Giunta comunale ha approvato oggi la delibera per istituire l’isola pedonale. Toccherà ora al Servizio Mobilità fare le ordinanze per la chiusura alle automobili della piazza, che sarà attuata per fasi successive, per concludersi all’inizio del mese di aprile 2015.

Il piano, concordato dal Comune di Palermo con l’Assemblea Regionale, il Comando Militare e l’Unesco, prevede una prima prova generale, dal 20 al 27 settembre, di chiusura completa dell’area davanti a Palazzo dei Normanni, anticipando così quello che sarà l’assetto definitivo. Poi si passerà all’attuazione del progetto che prevede la chiusura in tre fasi della piazza: dal 29 la prima, subito a ridosso di Palazzo dei Normanni; dal primo gennaio 2015 sarà interdetta alle automobili anche la fascia mediana; dall’1 aprile tutta la piazza diventerà isola pedonale.

Il piano per la creazione dell’isola pedonale di Piazza del Parlamento si inserisce nell’ambito di una più ampia riorganizzazione della mobilità dell’area, che si dovrà concludere entro giugno 2015, quando l’Unesco deciderà sulla candidatura di Palermo. Dal 20 settembre saranno presi alcuni provvedimenti per la fluidificazione del traffico, in particolare istituendo divieti di sosta in Via dei Bastioni e in Piazza della Vittoria.

Intorno a questo piano le polemiche erano state molteplici ad iniziare dal fatto che attualmente il parcheggio posteriore dell’Ars non è disponibile per lavori e dunque non c’è posto per le auto di deputati e governo. L’isola pedonale non mancherà, inoltre, di accrescere il caos in un’area già particolarmente caotica per traffico, assenza di parcheggi e continue manifestazioni