Blitz della squadra mobile di Ragusa in una sala giochi di Vittoria dove con l’aiuto di due cani antidroga è stata individuata una busta con della cocaina che il gestore aveva provato a ingoiare.

E’ stato provvidenziale l’intervento di un poliziotto che lo ha afferrato per la gola l’uomo evitando così che ingerisse la droga che avrebbe potuto ucciderlo. Fondamentale il fiuto dei cani “Lery” e “Aly” che durante il controllo tra videogiochi e tavoli da poker, puntavano sempre a salire al primo piano dove in un ufficio è stata rivenuta droga, assieme ad una bilancia di precisione e materiale per confezionamento. Oltre alla cocaina sono stati sequestrati anche 750 euro in contanti che l’uomo aveva addosso.

Il gestore della sala, Claudio Cicciarella, 50 anni, è stato arrestato: l’uomo il giorno dell’omicidio del boss calabrese Brandimarte, avvenuto alla vigilia di Natale dello scorso dicembre a Vittoria, era stato visto parlare con l’assassino e con la vittima nei pressi della sala giochi.