Si chiama Giacomo Mazzucato, in arte yakamoto kotzuga, ha 21 anni, viene da Venezia e ha una passione, quella per la musica elettronica. Lavora come compositore e sound designer a Fabrica, al centro di ricerca sulla comunicazione del gruppo Benetton, dove dà vita a colonne sonore per documentari, installazioni e pubblicità del marchio.

Un giovane talento che tra beat avvolgenti e melodie mozzafiato ha conquistato dal primo disco, “Rooms Of Emptiness” uscito nel 2013, pubblico e critica, raccogliendo consensi, anche a livello internazionale, che lo hanno spronato ad andare avanti nel mondo della musica. Ed ecco che seguono la pubblicazione di “Lost Keys & Stolen Kisses”, alcune collaborazioni con rapper noti tra cui Ghemon e Mecna, la scelta della sua canzone “Your Smell” come colonna sonora di Vogue alla Fashion Week di Parigi, fino agli ultimi successi “All These Things I Used To Have” del 2014 e “Usually Nowhere” del 2015.

Venerdì 23 ottobre sarà a Catania, al SAL spazio avanzamento lavori via Indaco 23, per conquistare con il suo live anche il pubblico catanese. Arriva per la prima volta in Sicilia grazie all’evento Weak che punta a ricreare un’atmosfera da club e a dare spazio alle novità in ambito musicale.

Weak e Meedori inaugurano così la seconda stagione del format che l’anno scorso ha ricevuto moltissimi consensi e che ha portato sui palchi catanesi diversi nomi della musica contemporanea. La serata, ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, prevede un aperitivo di benvenuto, un percorso artistico grazie alla mostra presso la Galleria Collicaligreggi e, alle 23.00, l’inizio del concerto di yakamoto kotzuga.

E per quest’anno una novità in casa Weak. A supportare il progetto ci sarà il polaroider Rosario Sorbello a.k.a. Saroh Kaos, che con il suo progetto “facciofotovedogente” immortalerà le facce felici e soddisfatte del pubblico di Weak.

 

ph. Furio Ganz