All’Università di Palermo solo un neo laureato su cinque trova lavoro. La notizia, pubblicata sul quotidiano La Repubblica Palermo, fotografa uno scenario difficile per gli studenti palermitani. La ricerca è stata condotta dal consorzio statistico interuniversitario Stella – Cilea, che in collaborazione con l’Università di Palermo. I neo laureati delle dodici facoltà della città risultano penalizzati e in fuga verso il Centro Nord.

Dunque un quadro sconfortante. Oltre a Repubblica, il sito younipa.it, blog ufficiale dell’Università di Palermo, rilancia i risultati della ricerca proprio sul suo blog, in una sorta di autocritica che non fa certo pubblicità al rettore Roberto Lagalla. Secondo la giornalista di Repubblica, questi dati dimostrano come “l’unico futuro per gli studenti di Palermo sia proprio quello di andare via da Palermo”. Dopo il crollo degli iscritti, questa ricerca arriva come una “doccia fredda” per l’università di Palermo. La speranza è che la nuova riforma, con l’accorpamento delle Facoltà, porti non solo ad un miglioramento della qualità ma anche alla possibilità che i “cervelli” non vadano in fuga.