“Quanto costa alle casse comunali – e quindi alla collettività catanese-  il concerto di Goran Bregovic del 31 gennaio?” Lo domanda in una nota Manfredi Zammataro, esponente politico de ‘La Destra-Alleanza siciliana’ che chiede anche la massima trasparenza sulla rendicontazione dei costi sostenuti dal Comune per il concerto di Capodanno.

Zammataro ha formalmente richiesto all’Amministrazione comunale di Catania “che sia interamente pubblicato su internet e quindi accessibile a tutti i cittadini l’ammontare delle spese pagate con i soldi pubblici per la realizzazione dell’evento. Sarebbe davvero un pessimo segnale infatti –conclude Zammataro-  se, in un momento di forte crisi economica per la nostra città, si utilizzassero le poche risorse presenti nelle casse comunali, per finanziare spettacoli di Capodanno anziché destinarle ai servizi sociali per sostenere con azioni concrete le tante famiglie in difficoltà”.

Sulla questione l’assessore comunale Orazio Licandro ha già replicato all’opposizione consiliare che aveva chiesto chiarimenti sull’evento in programma a San Silvestro: “Il cachet di Bregovic si aggira sui 60.000 euro (più Iva), nel complesso il concerto costerà circa 80.000 euro – ha detto – nel caso di specie non c’è alcuna sponsorizzazione: gli enti finanziatori hanno versato libere contribuzioni all’agenzia modenese che produce il concerto”.