Il Palermo prepara l’importante match contro lo Spezia in programma alle 18 allo stadio Renzo Barbera. Iachini per il delicato match dovrà fare ameno degli squalificati, Maresca e Lazaar, ma anche di Morganella che ha riportato una brutta ferita alla testa dopo uno scontro di gioco contro il Cesena. Non sarà del match neanche Belotti, che sarà a disposizione  per il prossimo match di Bari. I rosanero affronteranno una vecchia conoscenza: Devis Mangia che con il Palermo, in serie A,  ha centrato il record di 5 successi consecutivi in casa.

Sul tecnico di Cernusco sul Naviglio, il patron Zamparini non risparmia le critiche: “Lo scelsi su consiglio di Sean Sogliano – ha detto al Secolo XIX – devo dire che fu un periodo buono finito male. Non solo per colpa mia però. Credo oggi di poter dire che sia un allenatore molto preparato, tecnicamente, ma presuntuoso. Deve cambiare questo lato del suo carattere se vuol far carriera, ad alti livelli. Under21? Non credo che ad uno così abbia fatto bene andare sulla panchina degli Azzurrini, doveva crescere in altra maniera. Ma non è un’osservazione negativa, un pungolo sì. Mangia è il migliore tra i mister più giovani, ma farà strada solo se segue quel consiglio. Per noi è un avversario brutto, perché lo conosco e so dove vuole arrivare e con che ambizione lavora. Questo viene a Palermo per vincere e lo Spezia di Mangia non è quello di prima. Li ho visti contro il Crotone, devo dire che mi hanno fatto una grande impressione, bella squadra davvero”.

E sul record di espulsioni nel Palermo il numero uno del club di viale del Fante ha detto: “Forse tutta la categoria pensava ad un Palermo che dominava dall’inizio alla fine e forse per questo non ci trattano come gli altri. Siamo la squadra che ha raccolto più cartellini gialli e rossi, vi sembra una cosa normale e realistica? Contro lo Spezia mancheranno Maresca e Lazaar, non poco direi”.